Ricette tradizionali

Monsanto sta lottando e prevede di licenziare 3.600 dipendenti

Monsanto sta lottando e prevede di licenziare 3.600 dipendenti

Monsanto, il gigante dell'agritech, licenzierà i dipendenti nel tentativo di combattere il calo delle vendite di semi biotecnologici

Monsanto sta soffrendo dopo il crollo delle vendite di mais negli Stati Uniti.

Monsanto, l'azienda di tecnologia agricola famosa per la sua produzione di semi geneticamente modificati e la controverso diserbante Roundup, sta soffrendo finanziariamente. Sebbene la società sia generalmente vista agli occhi del pubblico come potente e influente, le vendite nette di Monsanto sono scese quest'anno da $ 15,85 miliardi nel 2014 a $ 15 miliardi.

Il calo degli utili è il risultato del "calo delle vendite di semi di mais biotecnologico e delle pressioni sulla valuta estera", secondo l'Associated Press. Di conseguenza, Monsanto taglierà 1.000 posti di lavoro nel prossimo anno e si preparerà a tagliare 3.600 dipendenti in totale, ovvero il 16% della sua forza lavoro entro il 2018.

I tagli di posti di lavoro sono stati annunciati dopo che Monsanto ha riportato una perdita di $ 253 milioni nel primo trimestre fiscale di quest'anno. Nel trimestre più recente, le vendite di semi di mais sono diminuite di quasi il 20% a 745 milioni di dollari. Nonostante il calo del 17% delle vendite complessive, l'utile per azione è effettivamente passato da 5,23 a 5,73 e anche il flusso di cassa libero è aumentato. Pertanto, l'amministratore delegato di Monsanto rimane positivo sui prossimi profitti dell'azienda quest'anno.

"I venti contrari derivanti dai prezzi della valuta e delle materie prime che abbiamo delineato all'inizio di quest'anno fiscale non sono ancora diminuiti e in effetti la valuta è diventata un vento contrario molto più forte con i recenti eventi in Argentina", Lo ha detto mercoledì il CEO Hugh Grant agli analisti.


Guarda il video: È VALIDO IL LICENZIAMENTO VERBALE? (Gennaio 2022).