Ricette tradizionali

Ricetta haroset di datteri

Ricetta haroset di datteri


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

  • Ricette
  • Tipo di piatto
  • Dolce

Haroset è un piatto tradizionale della Pasqua ebraica. Si può conservare in frigorifero per una settimana in un contenitore ermetico.

16 persone hanno fatto questo

IngredientiPorzioni: 40

  • 225g (8 oz) di datteri tritati
  • 175 g di uva sultanina
  • 100 ml (4 fl oz) di vino rosso
  • 50 g di noci tritate grossolanamente
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 50 g di zucchero a velo

MetodoPreparazione:45min ›Cottura:1hr ›Pronto in:1hr45min

  1. Mettere i datteri e l'uva sultanina tritati in un pentolino con il vino. Cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto, finché la frutta non si addensa in una pasta morbida. Freddo.
  2. Mescolare noci e cannella nella miscela di frutta raffreddata.
  3. Formate con la pasta delle piccole palline. Passare nello zucchero a velo.

Visualizzato recentemente

Recensioni e valutazioniValutazione globale media:(16)

Recensioni in inglese (14)

Mischia. Se molto appiccicoso!-17 febbraio 2014

Questa ricetta non è in alcun modo una "confezione". Le varietà di ricette per la vigilia di Pasqua Haroset sono tanto varie quanto i luoghi da cui provengono le famiglie che le preparano. L'Haroset dell'Europa del Nord e dell'Est non contiene datteri - per ovvie ragioni oltre alle quali le noci possono essere sia noci tritate che mandorle macinate - e l'Haroset originario del Maghreb [Africa nordoccidentale] oltre che dall'Egitto, dall'Iraq, dallo Yemen e Iran contengono tutti datteri oltre al miele e al miele di datteri [Silan]. Per un Haroset ashkenazita [europeo] ragionevolmente autentico - mescolare insieme e conservare in frigorifero: -500 g di mele acide [Granny Smiths] senza torsolo e grattugiate ma non sbucciate; 250 g di mandorle tritate; 2 cucchiai di cannella in polvere; 1 cucchiaino di noce moscata macinata; 1/2 cucchiaino di zenzero macinato; Rosso molto dolce [Alicante/Port style] Vino kosher per ottenere una miscela viscosa - circa 1 bicchiere di vino. [Nel Regno Unito Palwin No 4A o altrove Konditon Wine.]-25 aprile 2016

di JLW331

L'ho fatto l'anno scorso da portare al seder del mio rabbino, e in realtà l'ho fatto due volte da Pesach. Questo è assolutamente peccaminoso! Quindi yum! Alcuni suggerimenti nell'interesse di mantenerlo kosher per la Pasqua: in primo luogo, usa kosher per il vino di Pasqua. Tutto ciò che viene prodotto con l'uva è molto particolare quando si tratta della certificazione kosher, e ovviamente la Pasqua ha una propria serie di regole extra. Controlla il tuo hescher! Allo stesso modo con lo zucchero del confettiere, anche se a meno che tu non viva in un'area con una popolazione ebraica molto densa (come parti di New York), è probabile che lo zucchero del tuo confettiere contenga amido di mais. Piuttosto che cacciare in alto e in basso e pagare un costo oltraggioso, getta una tazza di zucchero bianco in un frullatore (di più se hai intenzione di conservarne uno, nel qual caso aggiungi tanti cucchiai di fecola di patate quante sono le tazze di zucchero per evitare che si formino grumi) e lascialo andare fino a renderlo polveroso e versalo su un piatto o in una ciotola poco profonda per arrotolare i datteri. (Oppure versalo in un barattolo per un uso successivo!)-23 febbraio 2008


Il charoset è tradizionalmente servito come parte del seder pasquale. Seder significa "ordine" in ebraico, riferendosi all'ordine specifico in cui eseguiamo i rituali e le letture del pasto pasquale.

Quando arriva il momento di gustare il charoset, viene mangiato spalmato sul matzo da solo o inserito tra due pezzi di matzo insieme a uno strato di rafano. Questo è il classico Hillel Sandwich (originariamente conteneva anche agnello, ma nei tempi moderni includiamo solo rafano e charoset).

Charoset su matzo è destinato a simboleggiare il mortaio tra le pietre delle piramidi in Egitto.


7 ricette Charoset da tutto il mondo più alcune altre solo per divertimento

Ognuno ha un preferito ed è in realtà il cibo più versatile sul piatto del Seder e non importa come lo prepari, non si può negare che vada bene su un pezzo di matzo.

Stiamo parlando di Charoset!

Puoi avere un Seder senza Charoset, che simboleggia il mortaio che gli ebrei usavano quando erano schiavi in ​​Egitto.  È quasi come un chutney ed è più comunemente preparato dagli ashkenaziti con un mix di mele, noci e vino.  Tuttavia , ogni cultura ha la sua ricetta e abbiamo anche alcuni nuovi e divertenti colpi di scena sul classico.  È ora di fare alcuni tipi di charoset per godersi questa Pasqua. 

Guarda il nostro video per 4 modi per fare charoset, quindi scorri verso il basso per le ricette.

Mio suocero, un Rav, mi ha detto che una volta gli è stato chiesto: “Perché haroset è delizioso se rappresenta cose così tristi? Do.” Ogni ingrediente nell'haroset è il simbolo del lavoro ebraico in Egitto. Le noci sono i sassi dei mattoni. Le date rappresentano il fango e il vino è il sangue dei bambini che sono stati usati al posto dei mattoni quando le quote non sono state riempite. Poiché la maggior parte dei sefaradim mangia i gebrokt, la farina di matzah rappresenta la paglia, usata anche per fare i mattoni. Questa ricetta è della nonna di mio marito a”h, Rosa Dwek, di Aleppo, in Siria.

Palline di Charoset marocchine - Lauren Dadoun

Le palline di charoset marocchine sono il modo migliore per preparare questo alimento base della Pasqua.  Forma le palline di charoset e disponi le porzioni individuali su ogni piatto. Questo è quello che ho sempre ricordato a casa di mia nonna, ed è quello che faccio oggi. 

Quando mi sono sposato per la prima volta, per i primi anni, io e la mia famiglia siamo tornati a Montreal per trascorrere le vacanze. Quando ho iniziato a preparare il mio Pesach, ho chiamato mia madre, non sapendo cosa fare o quali ricette usare. 

Questa è l'autentica ricetta charoset della mia bisnonna, direttamente da Casablanca.

Il charoset persiano (Haleg) è favoloso! 

Questa è la ricetta charoset di mia suocera. Compro noci e mandorle già macinate per semplificarmi la vita. Compro anche la pasta di datteri, quindi non devo macinare nemmeno quello. Il resto degli ingredienti che trasformo insieme in una pasta umida simile nella consistenza al chummus. La spezia Charoset è prodotta da Sadaf e puoi acquistarla online o semplicemente mescolare parti uguali di cardamomo, zenzero e cannella.

Conserva l'haleg in frigorifero e se diventa troppo denso, diluiscilo con succo d'uva o anche vino dolce per dargli un tocco adulto!

Ashkenaz Charoset - Etty Tedesco

La nonna di mia cognata, di origini polacche, fa sì che i migliori charoset diventino una specie di ricetta leggendaria per la famiglia allargata. Quando l'ho chiamata, però, mi ha detto che la sua ricetta non era mai stata scritta! Ho ricreato questa versione in base alle sue istruzioni.

Un'altra ricetta charoset ashkenazita per abbinare il video in alto è qui. 

Questo Charoset è appiccicoso e fragrante con frutta secca mediterranea. Mi piace arrotolarlo in palline grandi quanto una noce e spolverarlo con cannella e mandorle tritate.

Questo ha il mango, è come un grosso chutney indiano per insaporire il tuo intero pasto. 

Il cocco è la base del charoset del Suriname, gli ingredienti riflettono la fonte tropicale di questa ricetta. In origine, le ciliegie del Suriname venivano bollite e aggiunte alla frutta fresca. Oggi, poiché la maggior parte delle ciliegie disponibili non hanno lo stesso sapore, si usa invece la marmellata di ciliegie. Alcune famiglie sostituiscono uno o due degli ingredienti con pesche o ananas. 

Come altri sefaradim, gli ebrei del Suriname non fanno solo charoset per il seder, ma fanno abbastanza da mangiare tutta la settimana con la matzah.

Quando 800.000 ebrei furono espulsi dalla Spagna nel 1492, molti si rifugiarono nel Sudamerica appena scoperto. Quando i portoghesi presero il controllo del Brasile, lì ricominciarono le persecuzioni e gli ebrei che avevano stabilito piantagioni di successo furono costretti a trasferirsi di nuovo, questa volta nel Suriname, che era sotto il dominio olandese. L'area in cui si stabilirono divenne nota come "Joden Savanne". Quando subentrò il governo coloniale britannico, la comunità ebraica godette di ulteriori libertà e la comunità prosperò. Quando tornò al dominio olandese, queste libertà rimasero indisturbate. Sebbene la comunità ora contenga solo poche centinaia di individui, è la più antica comunità ebraica delle Americhe.

Ecco altre ricette Charoset di Ronnie Fein che fanno davvero impazzire - Old World Charosi ottiene un restyling all'anca incluso il suo charoset NO NUT che è utile per chi soffre di allergie alle noci. 

E se finisci con il charoset avanzato, ecco diverse RICETTE CON CHAROSET


7 ricette Charoset per dare alla Pasqua un tocco internazionale

Haroset è la stella del piatto del seder. Tra le foglie di prezzemolo e gli stinchi di agnello, questo dolce appiccicoso stuzzica e stuzzica mentre ci facciamo strada attraverso il racconto. Charoset ricorda il mortaio usato dagli israeliti quando erano schiavi. Giudei, sparsi ai quattro angoli della terra, portarono in ogni paese la storia dell'Esodo e la celebrazione della Pasqua.

Con il tempo, le ricette dell'haroset hanno rispecchiato gli ingredienti ei sapori locali. Che tu faccia una, due o tutte e sette le ricette classiche e moderne che abbiamo raccolto, dubitiamo che sarai in grado di aspettare fino al seder per assaggiare questi eccezionali haroset!

Uganda: Ricetta Haroset di Tziporah Sizomu

Tziporah Sizomu è un leader della comunità Abayudaya in Uganda. La Pasqua è una festa particolarmente significativa per l'Abayudaya. Suo marito Gershom è il rabbino della comunità e Tziporah è responsabile dello Shabbat e dei pasti festivi che vengono consumati insieme dagli Abayudaya come comunità. Le mele sono costose, poiché devono essere importate dal Sudafrica, mentre le arachidi, note come arachidi, sono locali dell'Uganda. Questo haroset fa una favolosa diffusione per Matzah per tutta la settimana! (Nota: le arachidi sono legumi e ci sono alcuni ebrei che non le mangiano durante la Pasqua ebraica. Possono essere sostituite con anacardi.)

ingredienti
4 tazze di arachidi tostate
3 mele, tritate finemente
2 banane, tagliate a pezzetti
1/2 tazza di miele
1/2 bicchiere di vino dolce

Indicazioni
Macinare le arachidi in un frullatore e metterle in una ciotola di medie dimensioni. Gli ugandesi rurali usano un mortaio e un pestello. Non hanno frullatori poiché pochissimi hanno l'elettricità.
Mescolare con le mele e le banane tritate.
Aggiungere il vino e mescolare.
Aggiungere il miele e mescolare il tutto. (Se è abbastanza denso, aggiungi più arachidi)

Siria: Ricetta della famiglia Meil, Haroset Halebieh

Originari di Philadelphia, Heather e Jason Meil ​​vivono nella Bay Area da 10 anni e sono membri attivi del Temple Sinai di Oakland. Questa ricetta è stata tramandata dalla bisnonna di Jason, Jammila Dweck Marcus, nata ad Allepo, in Siria, a sua nonna Leah (nata in Sudan) a sua madre Joan. Appartiene alla famiglia da generazioni e fa la sua apparizione ogni anno al Meil ​​seder.

ingredienti
3 sterline snocciolate date
1 bicchiere di vino rosso dolce
1 cucchiaino di cannella in polvere (opzionale)
1 tazza di noci tritate (opzionale)

Indicazioni
Metti i datteri in una casseruola media con abbastanza acqua da coprirli.
Portare a bollore, abbassare la fiamma e far sobbollire.
Mescolate spesso, finché i datteri non saranno morbidi.
Passare la miscela di datteri attraverso un colino o un selezionatore rotante. Può essere utilizzato anche un robot da cucina.
Prima di servire aggiungete il vino, la cannella e le noci e mescolate bene.

Grecia: ricetta tradizionale greca Haroset

Le radici familiari di Sarah Aroeste in Grecia risalgono all'espulsione degli ebrei dalla Spagna. Artista vocale, ha dedicato la sua carriera alla modernizzazione dei classici ladini e alla creazione di nuova musica che catturi la vitalità dell'esperienza sefardita. Per la Pasqua ebraica, attinge alle usanze tradizionali greche e realizza questa ricetta fruttata che trae il suo vigore da una varietà di spezie.

ingredienti
1 tazza di ribes nero, tritato finemente
1 tazza di uvetta, tritata finemente
1 tazza di datteri, tritati finemente e poi schiacciati (se sono molto secchi metterli a bagno in acqua bollente per 10 minuti)
Un pizzico di scorza d'arancia grattugiata
Cannella, pimento, chiodi di garofano, noce moscata a piacere
Vino rosso dolce

Indicazioni
Tritare tutti gli ingredienti il ​​più finemente possibile.
Schiacciarli in una pasta in un mortaio e un pestello. Oppure lavorare brevemente nel robot da cucina.
Bagnare quanto necessario con il vino rosso.
Per 3 tazze

Guatemala, due modi: Twist moderno

I membri di Adat Shalom, l'unica comunità riformata del Guatemala, hanno creato una versione unica di haroset. È stato un grande successo al seder dell'anno scorso a Città del Guatemala e lo sarà anche al tuo.

Ingredienti:
4 mele, sbucciate, private del torsolo e tritate finemente
1/2 bicchiere di vino rosso dolce (come Manischewitz)
1 1/2 cucchiaini di cannella in polvere
3 cucchiai di sciroppo d'acero
5 once di fagioli rossi fritti
4 once di mandorle tritate

Indicazioni
Tritare le mele a mano il più finemente possibile e schiacciarle con una forchetta.
Aggiungere il resto degli ingredienti. mescolando bene il tutto.
I fagioli dovrebbero essere aggiunti alla fine, a seconda di quanto è succosa la mela in modo che il charoset si addensa.
Dopo aver impiattato, aggiungere un po' di mandorle come decorazione.

Brenda Rosenbaum's Haroset

Brenda Rosenbaum, è la fondatrice di Mayan Hands. È cresciuta in Guatemala e se n'è andata da giovane a causa della guerra civile. La sua famiglia è per metà ashkenazita e per metà sefardita. Sua madre vive a Città del Guatemala e questa è la sua ricetta. Questa ricetta è arrivata tramite Ilana Schatz di Fair Trade Judaica.

Ingredienti:
1 sterlina date
2 mele Granny Smith
Cannella
Vino dolce
1 tazza di noci tritate (le noci di macadamia sono originarie del Guatemala)

Indicazioni
Mettere a bagno i datteri in acqua calda per qualche ora.
Scolare i datteri ma metterli nel robot da cucina ma non lavorarli completamente, lasciando dei pezzi dentro.
Sbucciare e tagliare le mele a pezzi di un pollice.
Mettere i pezzi di mela in padella e portare a bollore con un po' d'acqua. Fate sobbollire finché non diventano una purea.
Mescolare i datteri e le mele.
Aggiungere la cannella a piacere, vino dolce.
Poco prima di servire aggiungete le noci tritate.

Cuba: Haroset al mango e ananas

Per Jennifer &ldquoThe Cuban Reuben&rdquo Stempel bloggare sul cibo le permette di esplorare le sue gemelle eredità ebraica e cubana. Questo haroset cubano è una sua invenzione ispirata ai sapori dell'isola che influenzano così tanto la sua cucina. Mentre la maggior parte dell'haroset viene servita come pasta, Stempel ha attinto alla tradizione sefardita di trasformare l'haroset in piccole palline per questa versione unica di un piatto classico.

Ingredienti:
5 once di mango essiccato non zuccherato, tritato grossolanamente
8 once di ananas essiccato non zuccherato, tritato grossolanamente
½ tazza di scaglie di mandorle, tostate
2 tazze di cocco grattugiato, tostato e separato

Indicazioni:
In una piccola ciotola, immergere il mango in acqua calda per ½ ore.
Scolare bene e aggiungere a un robot da cucina. Aggiungi l'ananas, le mandorle e 1 tazza di cocco al mango nel robot da cucina e frulla solo finché il composto non inizia a formare una palla. Dovrebbero esserci ancora dei pezzi visibili.
Formate delle palline con il composto e mettetele sopra una teglia foderata di carta forno.
In una piccola ciotola, aggiungere l'ultima tazza di cocco grattugiato. Passare le palline nel cocco fino a quando non saranno leggermente ricoperte e rimetterle sulla carta oleata.
Refrigerare le palline per 1 ora o fino a quando non si rapprende.

Stati Uniti: Ricetta Haroset di Rabbi Ruth

Una delle gioie della vita ebraica in America è la diversità non solo della comunità, ma anche degli ingredienti di tutto il mondo che sono a nostra disposizione. Questa ricetta si basa su sapori tradizionali ed esotici. Dolce con un tocco di aspro con una sfumatura rossa che ci ricorda le emozioni contrastanti con cui salutiamo la nostra libertà, ricordando sempre il duro lavoro e la sofferenza che hanno preceduto l'Esodo.

Ingredienti:
1 tazza di fichi secchi
1 tazza di albicocche secche
1 tazza di nocciole tostate
1 grande o 2 piccole arance rosse intere
2 cucchiai di melassa di melograno (disponibile nei mercati del Medio Oriente)
Succo d'arancia aggiuntivo se necessario

Indicazioni
Tagliare le arance rosse in quarti o pezzi a seconda delle dimensioni.
Mettere tutti gli ingredienti tranne il succo d'arancia nel robot da cucina
Frullate fino a che il composto non assomigli a una pasta.
Se il composto risultasse troppo secco aggiungete un cucchiaio di ulteriore succo d'arancia e frullate ancora.
Ripetere fino a quando il composto è umido.


Domande frequenti

È una pasta dolce a base di frutta macinata e noci, tradizionalmente consumata al Seder pasquale. Simboleggia la malta che gli israeliti, ridotti in schiavitù nell'antico Egitto, usavano quando erano costretti a lavorare come muratori.

Sì. Puoi semplicemente omettere il vino, oppure puoi usare il 100% di succo d'uva al posto del vino.

Mi piace usare l'uvetta. Se lo desideri, puoi sostituire l'uvetta con i datteri tritati. È davvero una ricetta molto flessibile e tollerante, quindi giocaci e usa i tuoi ingredienti preferiti.

Non proprio. Potresti provare a usare un sostituto del miele senza zucchero, ma l'uvetta è ancora ricca di carboidrati. Dato che faccio questa ricetta solo una volta all'anno, ne prendo un cucchiaino e poi sposto la mia attenzione sugli altri oggetti sul tavolo del Seder.

Sì! Questa ricetta, come scritto, produce una quantità abbastanza piccola di charoset - ¾ tazza, o 6 porzioni. Ma se stai ospitando un grande Seder, puoi facilmente raddoppiare questa ricetta.


Tartufi Charoset di Mele e Datteri

Il charoset è un cibo tradizionale della Pasqua ebraica che è tipicamente una pasta a base di vari frutti e noci. Simboleggia la consistenza della malta, che gli israeliti usavano quando furono ridotti in schiavitù nell'antico Egitto.

Durante la Pasqua ebraica, il charoset è uno dei cibi simbolici che vengono serviti. Dopo aver recitato le benedizioni e mangiato il matzoh, vengono mangiati sia il dolce charoset che l'amaro maror (erbe amare) per simboleggiare il dolce e l'amaro della storia della festa. Il charoset si mangia anche come spuntino, spalmato sul matzoh.

La ricetta del charoset varia a seconda che sia ashkenazita (ebrei di discendenza dell'Europa orientale) o sefardita (ebrei di discendenza della penisola iberica). Il charoset ashkenazita è composto da mele e noci tritate, aromatizzate con cannella e vino rosso. In effetti, gli ashkenaziti non riconoscono nessuna miscela che non contenga mele come vero charoset.

Il charoset sefardita è di solito una pasta fatta di datteri, fichi e uvetta, ma senza mele. Gli ebrei greci e turchi, invece, usano spesso datteri, mele e altra frutta a guscio.

Questa ricetta prende il meglio di entrambi e include mele, noci e pistacchi per la consistenza insieme ai datteri per morbidezza e dolcezza. L'impasto viene formato in palline di tartufo e rotolate nello zucchero alla cannella. Perché, in definitiva, charoset è pensato per essere dolce e delizioso.


Haroset siriano

Mio suocero, un Rav, mi ha detto che una volta gli è stato chiesto: “Perché haroset è delizioso se rappresenta cose così tristi? Do.” Ogni ingrediente dell'haroset è il simbolo del lavoro ebraico in Egitto. Le noci sono i sassi dei mattoni. Le date rappresentano il fango e il vino è il sangue dei bambini che sono stati usati al posto dei mattoni quando le quote non sono state riempite. Poiché la maggior parte dei sefaradim mangia i gebrokt, la farina di matzah rappresenta la paglia, usata anche per fare i mattoni. Questa ricetta è della nonna di mio marito a”h, Rosa Dwek, di Aleppo, in Siria.

Ingredienti

  • Datteri snocciolati grandi da 3 libbre
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 bicchiere di vino dolce
  • 1 tazza di noci tritate
  • 1 o 2 cucchiai di farina di matzah, se necessario per legare

Preparazione

Metti i datteri in una casseruola. Aggiungere acqua per coprire. Portate a bollore, abbassate la fiamma e fate sobbollire finché i datteri non saranno morbidi. Passare i datteri attraverso un colino o utilizzare un robot da cucina. Aggiungi gli ingredienti rimanenti.


Haroset cinque modi

Foto di Adeena Sussman.

Haroset è un classico della Pasqua ebraica, un oggetto del piatto del Seder inteso a simboleggiare il mortaio che gli schiavi ebrei usavano per costruire "città del tesoro" (o le piramidi, nella tradizione popolare) nella loro terra d'esilio prima dell'esodo dall'Egitto. E per quanto possiamo amare lo standard haroset ashkenazita

contenente mele, noci, vino e cannella macinati in una pasta, o tritati a mano e lasciati grossi se questo è il tuo genere, i più avventurosi tra noi potrebbero chiedersi cosa gli ebrei di tutto il mondo spalmano sulla loro matza al loro Seder.

Per fortuna, i cuochi ebrei si sono svegliati in un universo colorato di haroset che traggono ispirazione da una varietà di tradizioni etniche ebraiche. Usando una generosità di frutta secca, noci, semi, fichi, datteri, persino banane, queste ricette ampliano la nostra idea su cosa possa essere l'haroset. Eccone cinque da provare in questa stagione pasquale (e ho aggiunto una classica versione ashkenazita, in ricordo dei vecchi tempi).

Haroset del Suriname
Per 3 tazze

Ogni anno, la mia amica Chaviva Levin prepara una varietà di haroset, li confeziona e li regala a parenti e amici. Quando ho assaggiato questo, originario della comunità ebraica del Suriname, ne sono rimasto conquistato. Gli ebrei sefarditi si stabilirono per la prima volta in Suriname nel 1600, alcuni in cerca di opportunità economiche e altri in fuga dall'espulsione da Recife, in Brasile.

La ricetta è ricca di sapori tropicali, spezie come cannella, frutta secca e vino. Sarebbe fantastico servito con petto dopo aver adempiuto ai suoi obblighi rituali al Seder.

1/2 tazza di cocco non zuccherato
1/2 tazza di mandorle tritate
2 TB di zucchero
1 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 tazza di uvetta
1 tazza di mele secche tritate
1/4 tazza di prugne snocciolate tritate
1/4 tazza di albicocche secche
1/4 tazza di ciliegie secche
Acqua, per coprire
1/2 bicchiere di vino rosso dolce

Unire tutti gli ingredienti tranne l'acqua e il vino in una casseruola media. Coprire con acqua, portare a ebollizione, ridurre il fuoco e cuocere a fuoco lento finché non si ammorbidisce, 30 minuti. Raffreddare a temperatura ambiente, quindi aggiungere il vino fino a quando non sarà incorporato nel composto.

Haroset yemenita
Per 2 1/2 tazze

Questa ricetta combina molti elementi di un pasto tradizionale yemenita: Ja'aleh, una diffusione di frutta e noci che spesso segue la cena, è qui rappresentata da datteri, uvetta e noci. Zenzero, cardamomo e pepe bianco imitano i sapori di hawaiij le'cafe, una miscela di spezie yemenite mescolata in acqua calda al posto del caffè.

1/2 tazza di uvetta dorata
1/2 tazza di datteri Medjool, snocciolati e tritati
1/4 tazza di acqua bollente
1 tazza di noci tostate tritate
1 TB di zenzero macinato
1 cucchiaino di cardamomo essiccato macinato
1/2 cucchiaino di pepe bianco macinato
1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano macinati
1 TB di sciroppo di datteri o miele
1/2 tazza di semi di sesamo, tostati, più altro per guarnire
1/4 tazza di vino dolce o succo d'uva

In una ciotolina versare l'acqua bollente sopra l'uvetta e i datteri reidratati per un'ora e fino a quattro. Aggiungere gli altri ingredienti, trasferire in un robot da cucina e frullare fino a che liscio, da 20 a 30 secondi. Trasferire in una ciotola e guarnire con altri semi di sesamo.

Haroset persiano
Per 3 tazze

La combinazione di banane e mele frullate in una pasta liscia e spalmabile trasforma questo haroset in un burro di frutta ricco e complesso. Lo sciroppo di melograno aggiunge una nuova forma di dolcezza, ma puoi integrarlo con miele o zucchero se lo desideri. I pistacchi donano croccantezza e colore al piatto finito.

1 tazza di pistacchi tostati sgusciati, più altro per spolverare
2/3 tazza di banana a fette
1 mela piccola, sbucciata, privata del torsolo e tritata grossolanamente
1/2 tazza di noci tostate e tritate
1/2 tazza di succo d'uva, preferibilmente di colore chiaro
1 cucchiaino di cannella in polvere
2 cucchiai di sciroppo di melograno

In un robot da cucina, frullare tutti gli ingredienti fino a che liscio, 30 secondi. Guarnire con pistacchi tritati.

Sunshine Haroset di Adeena
Per 3 tazze

Mentre adoro la fagottino fatto con datteri, fichi e prugne, ho voluto crearne uno che fosse più leggero sia al palato che alla vista. Questa mescola crostate di albicocche con fichi, nocciole croccanti e la sorpresa di limone, zenzero e zafferano. Spalmalo sulla matza come base per un tacchino senza lievito o un panino con affettati il ​​giorno dopo il Seder.

1 1/4 di tazza di albicocche secche, tritate
1/2 tazza di fichi di Calimyrna, mondati e tritati
1 tazza di acqua bollente, più altra se necessario
1 tazza di nocciole sbollentate, tostate e raffreddate
Succo e scorza di 2 limoni
Pizzicare i fili di zafferano
1 TB di zenzero fresco grattugiato
1/2 tazza di succo d'arancia
2 TB di miele

In una ciotola coprite le albicocche e i fichi con l'acqua bollente reidratata per un'ora e fino a quattro. Trasferire la frutta e l'acqua di ammollo in un robot da cucina, aggiungere gli altri ingredienti e frullare fino a quando non sarà quasi fine, aggiungendo altra acqua se necessario per ottenere la consistenza desiderata.

Haroset ashkenazita
Per 2 1/2 tazze

Uri Scheft di Breads Bakery, con filiali a New York e Tel Aviv, mi ha dettato la ricetta dell'haroset della sua famiglia, che ho adattato aggiungendo noci pecan e zucchero di canna al posto del bianco. Scheft elabora il suo fino a quando non è finemente passato, ma preferisco il mio leggermente più grosso che faccia solo ciò che sembra giusto.

1/2 tazza di mela rossa tritata, sbucciata
1/2 tazza di mela verde tritata, sbucciata
1/2 tazza di noci tritate grossolanamente
1/2 tazza di noci pecan tritate grossolanamente
1/2 bicchiere di vino rosso dolce
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
3 TB di zucchero di canna

Unire tutti gli ingredienti in un robot da cucina e frullare fino a quando non saranno tagliati a dadini fini e grossi, o lavorare ancora di più fino a quando non saranno davvero amalgamati e quasi lisci.


Le migliori ricette di Charoset

Il seder pasquale può essere una delle grandi tradizioni della fede ebraica, ma può anche essere una prova di resistenza. Mentre i canti e le letture prima del pasto si allungano, gli stomaci vuoti iniziano a ringhiare e l'attenzione a scemare. La luce in fondo al tunnel? Quel momento paradisiaco in cui il charoset viene passato in giro. "Lo mangeranno con pane azzimo ed erbe amare", si recita mentre addenta lo strano ma delizioso "panino" pasquale: matzoh, rafano che schiarisce i seni nasali e charoset, un dolce intruglio che, a seconda della provenienza, può essere preparato con mele e noci , datteri e pistacchi, o un numero qualsiasi di altri ingredienti, solitamente legati insieme con vino kosher. Uno dei piatti ebraici più amati, chiude la cerimonia e dà inizio alla festa.

Charoset Noce Candita

Per molti ebrei, fare charoset è uno dei primi ricordi della Pasqua. Gli adulti, felici di condividere questo compito noioso ma importante, aiutano i ragazzi a seguire con attenzione la ricetta di famiglia, tritando e mescolando con un pizzico di questo e un cucchiaio di quello. Nelle famiglie ashkenazite (dell'Europa orientale), le mele vengono accuratamente tagliate a dadini fini e combinate con cannella, noci tritate e la giusta quantità di vino dolce per ottenere una miscela croccante e succosa, ma non liquida. I sefarditi (ebrei mediterranei) usano datteri e altra frutta secca, aggiungono spezie profumate e frullano il composto.

Le versioni sefardite ricordano più da vicino il cemento, che charoset simboleggia sulla tavola della Pasqua. Mentre il seder racconta la storia dell'Esodo, ogni cibo gioca un ruolo: Charoset fa riferimento al mortaio con cui lavoravano gli schiavi ebrei prima di essere liberati dalla schiavitù. "Hanno amareggiato le vite degli ebrei con i lavori forzati in mattoni e malta", insegna la Pasqua Haggadah (libro di preghiere). Ma, oltre a buttare giù diversi fogli di pane azzimo conditi con il gustoso composto (gli avanzi fanno una colazione meravigliosa), la maggior parte di noi non si informa mai oltre.

Charoset sefardita

Se lo facessimo, troveremmo più livelli di significato: Charoset, come la maggior parte della tradizione ebraica, è oggetto di studi che risalgono a millenni fa. Sebbene sia l'unico elemento sul piatto del seder che non è menzionato nella Bibbia, l'associazione del mortaio proviene da una sezione del Talmud, il libro della legge ebraica, scritto tra il 200 e il 500 d.C. scritti, vengono offerte anche diverse altre spiegazioni del simbolismo di charoset: la sua dolcezza tempera l'asprezza del rafano, suggerendo ottimismo in mezzo all'amarezza della schiavitù. E la cannella, nella sua forma a bastoncino, ricorda la paglia che gli schiavi ebrei raccoglievano per costruire i palazzi del Faraone.

Il Talmud associa anche charoset al Cantico dei Cantici, il rotolo biblico letto nel tempio durante la Pasqua. Questa poesia è piena di immagini della fertilità e della munificenza della terra d'Israele: "Alzati, mia diletta, mia bella, e vieni via! Perché ecco, l'inverno è passato, la pioggia è finita, il freddo è passato. Il fico sta maturando i suoi fichi e le viti sono in fiore, emanando il loro profumo." E più tardi: "Sotto il melo ti ho destato." Molte versioni di charoset includono fichi, datteri, melograni, mele e altri frutti menzionati in questo libro, che collega il seder con l'antica Terra Santa ed evidenzia il ruolo della Pasqua ebraica come festa primaverile della rinascita.

Fico e Porto Charoset

Le ricette per charoset sono tanto diffuse quanto il popolo ebraico. In tutto il Medio Oriente, la frutta secca è l'ingrediente principale, ma alcune comunità la cucinano, alcune la mettono a bagno in acqua e poi la frullano, e altre semplicemente tritano finemente tutti gli ingredienti. Gli ebrei yemeniti aggiungono pepe e coriandolo, ottenendo una miscela caratteristica della loro cucina piccante. I persiani, amanti dei sapori agrodolci, usano il piccante melograno o l'aceto. Gli iracheni (e gli ebrei indiani, originari dell'Iraq) fanno bollire i datteri in uno sciroppo dolce chiamato halek e lo combinano con le noci.

Charoset Albicocca-Pistacchio

Le varietà italiane variano da famiglia a famiglia, compreso tutto, da mandorle, mele e pere a castagne, arance e persino uova sode. In Grecia sono preferiti i pinoli e in Marocco si aggiunge farina di matzoh e il composto viene arrotolato in palline e raccolto con lattuga romana.

Arancio-Zenzero Charoset

Le ricette qui offrono un assaggio di sapori tradizionali, insieme ad alcune nuove versioni. Il charoset di noci candite è una svolta rispetto alla ricetta tradizionale ashkenazita: le noci vengono fritte e passate nello zucchero prima di essere tritate, dando loro un dolce croccante tostato. La versione sefardita è pan-mediterranea, che combina datteri carnosi con banane cremose, pimento, zenzero, chiodi di garofano e altre spezie. Il fico e il vino di porto sarebbero ugualmente a loro agio in un seder tradizionale o in un pasto francese rustico, e il colorato pistacchio di albicocca è aromatizzato con menta fresca, succo di limone e zafferano. Infine, l'inventivo charoset all'arancia e allo zenzero utilizza liquore all'amaretto, zenzero cristallizzato e miele di fiori d'arancio. Sia che tu ne scelga solo uno o ne provi una degustazione di diversi, assicurati di fare abbastanza per gli avanzi: saranno tutti deliziosi per la colazione.


Ricette Pasqua Haroset

Haroset, simbolo del mortaio che gli schiavi ebrei dell'antico Egitto usavano per costruire le città e i magazzini del faraone, è probabilmente uno dei cibi preferiti della Pasqua con ricette tramandate nelle famiglie di generazione in generazione.

Poiché la maggior parte degli ebrei americani proviene da ambienti ashkenaziti, apprezzano una versione di haroset che utilizza solo mele e noci, spiega Susan Barocas, fondatrice della Jewish Food Experience, un programma della Jewish Federation of Greater Washington. Alla fine di un lungo inverno, le mele sarebbero state probabilmente l'unico frutto rimasto nelle cantine fredde dell'Europa centrale e orientale.

Ma la verità è che le ricette per l'haroset sono varie e uniche come le famiglie che celebrano, con gli ingredienti che riflettono gli ingredienti e i sapori disponibili in tutte le molte terre in cui hanno vissuto gli ebrei. Fichi, albicocche, datteri e arance sono popolari in diversi haroset insieme a una varietà di noci e spezie come zenzero e pimento.

Alla fine, la produzione di haroset è deliziosamente imprecisa. Quasi tutto può essere&mdashand è&mdasadattato al gusto personale. Fare haroset a mano con un coltello o in un tagliere è laborioso, ma offre una meravigliosa opportunità per coinvolgere i bambini e gli altri nei preparativi per le vacanze. Ma da non sottovalutare, il robot da cucina rende facile preparare più di un tipo di haroset da gustare come parte della tua Pasqua, celebrando tutti i numerosi viaggi degli ebrei in tutto il mondo attraverso le molte generazioni.

Ecco tre ricette di haroset di Susan. Sentiti libero di aggiungere la parola &ldquoabout&rdquo davanti a qualsiasi misurazione!

TRADIZIONALE ASHKENAZIC HAROSET

Il rapporto tra mele e noci, così come il tipo di mele da usare, dipende dal produttore di haroset. Questa versione di questo classico della Pasqua ebraica ha più di quegli ingredienti e meno zucchero rispetto ad altre ricette. Anche la consistenza varia ampiamente. Ad alcune persone piace macinato in una pasta fine, altri lo lasciano grosso. Dipende dal gusto individuale.

  • 1 tazza di noci
  • 3 apples, unpeeled, cored and cut into about 8 pieces
  • 1 teaspoon ground cinnamon or to taste
  • 1 tablespoon sugar or to taste
  • 2 to 3 tablespoons grape juice or sweet Passover wine

Put the walnuts in the chopping bowl if doing by hand or a food processor fitted with the steel blade. Roughly chop into large dice or pulse just a few times in the processor, being careful not over-process. Add the apple pieces and chop or pulse to desired consistency. Add rest of ingredients and stir well to blend. Makes about 2 cups.

MOROCCAN HAROSET BALLS

A typical Moroccan haroset recipe contains dried fruits and spices ground to a paste-like consistency. Traditionally, Moroccan-Jewish families roll the haroset into small balls that are delicious eaten alone or squished between two pieces of matzah. They also make a delicious snack or part of a Passover breakfast.

  • 3/4 cup walnuts, almonds or hazelnuts
  • 1 1/2 cups pitted dates
  • 1/2 cup dried apricots
  • 2 or 3 dried figs
  • 1 cup raisins (dark, golden or any combination)
  • 1/2 teaspoon cinnamon
  • 1 or 2 pinches allspice
  • 1 to 2 tablespoons sweet red wine or grape juice
  • Finely ground walnuts or almonds (optional)

Using a food processor, pulse to coarsely chop the nuts, then add all the rest of the ingredients except the wine and finely ground nuts. Pulse until the mixture is finely chopped and well blended, adding just enough wine as you are pulsing to make the mixture stick together. Too much and it will be too sticky. As you pulse it, the mixture will form a large ball. Now you are ready to roll. Very slightly dampen hands with cold water. Gently roll the mixture into balls about ¾ inches in diameter or your desired size. Place the balls on a tray or baking sheet covered in wax paper and refrigerate until firm, about 3 hours. Serve or store in a covered container. Or you can roll each ball in finely ground nuts, which will keep them from sticking together so they can be stored immediately in a covered container. These treats will keep for 2-3 weeks in the refrigerator, but rarely last that long. Makes about 24 balls.

PERSIAN HAROSET

Presenting this haroset shaped into a pyramid is traditional among the Jews of Persia. This recipe reflects the many fruits and spices of ancient Persia, known since 1935 as Iran. Jews have lived in Persia for over 2,500 years and developed a delicious, healthy cuisine alongside the larger Persian community. Any Persian haroset recipe almost always includes tropical fruits that grow in the country. A wide variety of nuts is used throughout Persian cooking, as reflected in the four types used here. Unlike the very sweet Ashkenazi haroset, this recipe adds a taste of cider vinegar, very typical of the savory-sweet combination found in Persian cooking.

  • 3/4 cup walnuts
  • 3/4 cup raw and unsalted almonds
  • 3/4 cup raw hazelnuts
  • 3/4 cup raw and unsalted pistachio nuts
  • 2 unpeeled pears, cored and cut into chunks
  • 1 unpeeled apple, cored and cut into chunks
  • 1 cup dates, pitted
  • 2 small oranges or 1 large, peeled, pitted, sectioned and finely chopped with juice
  • 2 teaspoons ground cinnamon
  • 2 teaspoons fresh grated ginger root
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • Sweet Passover wine or grape juice

Pulse nuts in food processor until finely chopped. Put into a large bowl. Chop the fruits, except the orange, by pulsing also, being careful not to chop the mixture into a paste. Add all the fruit, including the orange already chopped by hand and its juice, to nuts and stir to blend well. Add cinnamon, ginger root, cider vinegar and just enough wine to bind. Mix very well. Place haroset mixture on a square platter and shape into a pyramid using your hands. A flat spatula can be used to smooth the &ldquowalls.&rdquo Cover and refrigerate at least 3 hours to let the flavors blend.

Matt Nosanchuk is the White House Liaison to the American Jewish community.


Date And Walnut Spread (Charoset Recipe)

Made with dates and walnuts. It’s the perfect Passover Recipe for your Seder dinner. Easy to make and super delicious spread for matzohs, crackers, apples or by the spoonful.

I am so excited by this time of the year where tradition is making me crave delicious seasonal recipes like this one.

Whether you celebrate Passover or not, this Charoset Recipe is delicious. Imagine a date and walnut spread over crackers with goat cheese. Perfect for a canapé or an elegant cocktail party.

I personally make it for the Seder (the ceremonial Passover dinner), we read a special book and spread Charoset all over the Matzahs. This spread represents the mortar that the Israelites used to make bricks while they were slaves in Egypt. Cool fact huh?

Charoset recipes tend to vary depending on what region you come from. My grandma makes it with with apples and cinnamon and it’s similar to apple butter. Other Jews make it with date and walnuts.

The latter is my favorite one of all. It’s sweet, nutty with tons of flavor. Every time I use this Charoset Recipe I always make an extra batch just to keep in the fridge.

Forget peanut butter and try this spread on your sandwich. I promise you won’t be sorry! Choose to make it with wine or grape juice if you’re serving to kids.

The best thing is that it only takes a few seconds to make it. No cooking or heating required.

Just toss everything in a food processor or a high-speed blender like a Blendtec and in 50 seconds you got Charoset. One less thing to worry about for Passover. You can also choose the texture you’d like: chunkier or smoother.

It will be delicious and tasty anyway.

I hope you can make this delicious Charoset Recipe at home. If you do, please tag me on Instagram @livingsweetmoments and/or use the hashtag #LivingSweet – I promise to Repost it.


Guarda il video: 2016 Passover Recipe Charoset (Potrebbe 2022).