Ricette tradizionali

Gelato allo Zabaione

Gelato allo Zabaione


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Per circa 3 1/2 tazze Porzioni

Ingredienti

  • 1 tazza di panna da montare pesante
  • 6 cucchiai di Marsala secco importato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione della ricetta

  • Sbattere i tuorli e lo zucchero in una ciotola media finché non si addensano, circa 2 minuti. Scaldare il latte e la panna in una casseruola media a fuoco medio finché il composto non bolle ai bordi. Sbattere gradualmente la miscela di latte caldo nella miscela di tuorli; torna alla casseruola. Mescolare a fuoco medio fino a quando la crema lascia il percorso sul retro del cucchiaio quando il dito viene avvicinato e la temperatura registra 170 ° F, circa 6 minuti. Versare immediatamente la crema al setaccio su un'altra ciotola media. Mescolare il Marsala, il rum e la vaniglia nella crema pasticcera. Coperchio; refrigerare almeno 3 ore.

  • Lavorare la crema pasticcera nella gelatiera. Trasferire il gelato nel contenitore. Coprire e congelare finché non si ferma, almeno 6 ore. FARE AVANTI Può essere effettuato con 2 giorni di anticipo. Mantenere congelato.

Ricetta di Michele Scicolone,Foto di Charles SchillerSezione Recensioni

Ricette Gelato Zabaione

Portare a ebollizione 1 3/4 tazza di latte, 1/2 tazza di zucchero, la scorza e un pizzico di sale a fuoco lento a 2 quarti. ( Di più )

Sbattere insieme panna, latte, zucchero, amido di mais e sale in una salsa pesante da 2 1/2 a 3 quarti. ( Di più )

In una piccola casseruola pesante scaldare lo zucchero e l'acqua a fuoco alto, mescolando fino a quando lo zucchero si scioglie. ( Di più )

Tritare grossolanamente il cioccolato. In una casseruola pesante da 2 quarti di gallone britannico portare il latte, la panna e circa la metà di su. ( Di più )

In una piccola casseruola pesante scaldare lo zucchero e l'acqua, mescolando fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Sciroppo fresco. ( Di più )

Portare a ebollizione 2 1/4 tazze di latte in una casseruola pesante da 4 quarti a fuoco moderato. Mentre M. ( Di più )

Mi piace servirlo come una versione speciale di un dessert asiatico, &quotchendol&quot. aggiungo un . ( Di più )

Versare il latte e il latte di cocco in una casseruola e portare a bollore leggero. Mentre è lui. ( Di più )

In una casseruola pesante da 2 litri portare a bollore il latte e circa la metà dello zucchero, mescolando. ( Di più )


Cherimoya gelato

LEO BULGARINI è un po' ossessionato dal gelato. L'ex sommelier romano e sua moglie, Elizabeth Foldi, hanno trascorso due anni a perlustrare i villaggi di tutta Italia alla ricerca di coloro che facevano ancora il gelato alla vecchia maniera, utilizzando non paste e basi preconfezionate, ma ingredienti freschi.

Alla ricerca dei pistacchi giusti per il gelato che fanno nella loro nuova gelateria Altadena, hanno viaggiato da Roma alla Sicilia, trovandoli finalmente nella cittadina di Bronte. I pistacchi della California, dice, non hanno la giusta profondità di sapore. Tostati in forno, quindi frantumati in un vecchio macinino per burro di arachidi, i pistacchi siciliani si trasformano in un gelato denso e cremoso, con un sapore ricco e terroso e una consistenza roca che ricorda quanto siano distintive le noci. È meraviglioso quanto il suo sorbetto al melone condito con gin Tanqueray, che, dice, conferisce al sorbetto "un tocco in più e una certa profondità".

Bulgarini e pochi altri a Los Angeles e dintorni stanno portando il gelato e il gelato a un livello completamente nuovo. Al Milk di West Hollywood, uno chef del Gruppo Patina sta dando un gelato vecchio stile con il tipo di attenzione che dedicava a uno storione affumicato e una terrina di patate. Il Gelato Bar di Studio City sta aggiornando il classico gelato italiano con ingredienti freschi della California. I risultati non potrebbero essere più deliziosi.

Non è la prima volta che il gelato è sotto i riflettori a Los Angeles: alla fine degli anni '80 c'è stata una mania della gelateria. Ma questa generazione di artigiani, insieme a uno o due gelatieri, sta portando il mestiere a qualcosa che sembra più un'arte. Stanno perfezionando le tecniche per ottenere il sapore più puro e la consistenza più cremosa, cercando la frutta più matura di alta stagione, il miglior cioccolato, le noci più saporite e più fresche.

Il gelato, il gelato italiano, è più denso e meno ricco della maggior parte dei gelati americani, spesso con più intensità di sapore. In esso viene incorporata meno aria e ha un contenuto di grasso di burro inferiore rispetto al gelato, in gran parte a causa della preferenza per il latte rispetto alla panna.

Bulgarini, che fino al 2006 ha lavorato come consulente sommelier alle Tre Venezie di Pasadena, ha fatto il gelato per la prima volta da bambino a Roma, con lo zio. Lui e Foldi erano determinati, quando hanno avuto l'idea di aprire una gelateria, ad imparare a fare il gelato alla vecchia maniera. “L'artigiano si sta estinguendo”, dice Bulgarini. “Sia qui che in Italia”.

Non è stato facile trovare insegnanti meritevoli. “A Roma in questo momento ci sono circa otto gelaterie che lo fanno da zero”, dice Bulgarini. “Forse il 99% del gelato in Italia è industriale”, aggiunge Foldi, originaria di Pasadena che ha rinunciato alla sua carriera di avvocato per fare il gelato. "Stava uccidendo la sua anima", dice suo marito.

Finalmente hanno trovato il genio del gelato che cercavano nell'82enne Guido Luca Cavieziel, gelatiere di terza generazione, in pensione nella cittadina siciliana di Catania. Nei due mesi trascorsi con Bulgarini e Foldi, ha insegnato loro le formule che usava per fare dei gelati superlativi. La caratteristica cremosità del gelato deriva da ingredienti combinati in determinate proporzioni tra loro. "Se fai i conti, non devi aggiungere un mucchio di spazzatura", dice Bulgarini. Solo la frutta più fresca, la frutta secca migliore, il latte più puro (quello di Bulgarini proviene dal Caseificio Broguiere di Montebello).

Hanno aperto il loro negozio, Bulgarini Gelato, in un grazioso cortile sotto le incombenti montagne di San Gabriel, solo 11 giorni fa. (Prima di aprire ad Altadena, Bulgarini ha vagato con il suo carretto del gelato da un locale all'altro per un anno, vendendo dal Pacific Asia Museum a Caltech al cinema Laemmle Playhouse 7 di Pasadena.)

La gelateria ha il fascino di un'ariosa cucina di fattoria, con mobili rustici dipinti e scaffali pieni di barattoli di amaretti dai colori vivaci e cioccolatini italiani. Una bellissima macchina per caffè espresso Elektra in rame e una macchina per granite vintage degli anni '60 che la coppia aveva spedito da Roma assomigliano più a nature morte architettoniche che a macchinari.

Bulgarini cambia sapore ogni giorno, a seconda di ciò che lui e Foldi portano dai viaggi alle fattorie locali o da ciò che mettono in valigia durante i frequenti viaggi in Italia. I lamponi di Santa Barbara si fondono in un sorbetto al lampone dal sapore intenso. Marsala dalla Sicilia distingue il gelato allo zabaione Le cherimoya Ojai del mercato degli agricoltori di Santa Barbara producono uno spettacolare gelato tropicale.

Gail Silverton, che ha aperto Gelato Bar con il socio e fidanzato Joel Gutman a settembre, è ossessionata quanto Bulgarini, ma lascia la gelateria ad Allessandro Fontana, uno specialista del gelato arrivato a Los Angeles da Venezia ad agosto.

Silverton crea i gusti gelato in collaborazione con Fontana. Alcune sono le sue interpretazioni dei vecchi preferiti, come il sorbetto alla fragola meravigliosamente profumato fatto con le fragole che ottiene dai mercati degli agricoltori locali. "Alcuni li inventiamo semplicemente", dice Silverton. Come il gelato al basilico alla cannella o al sesamo nero, oppure un gelato alla vaniglia con fiocchi di cioccolato fondente e scorze d'arancia candite. O il cremoso sorbetto al cioccolato che Silverton ama abbinare a un sorbetto all'arancia rossa che Fontana prepara con le arance dell'albero del suo giardino. "Questa è la mia combinazione preferita", dice Silverton.

Il piano originale di Silverton era quello di creare il suo gelato. Aveva appena completato un corso di gelateria tenuto da Carpagani, un produttore italiano di macchine per gelato. Quando ha saputo che il suo nuovo negozio non era dotato di potenza sufficiente per far funzionare le sue macchine per il gelato, i Carpagani l'hanno messa in contatto con Fontana. Fa il gelato di Silverton in una struttura a Burbank, anche se i due hanno parlato di aprire un negozio tutto loro. "Naturalmente vogliamo farlo internamente", afferma Silverton. "Lo abbiamo voluto fin dall'inizio."

Il negozio Studio City di Silverton riflette non tanto la sua infanzia a Los Angeles quanto la sua età adulta, trascorsa in gran parte in Umbria. L'atmosfera è tutta italiana: pavimenti piastrellati, una fontana in pietra interna, banconi con ripiano in marmo, tavolini da caffè e, il giovedì pomeriggio, lezioni di italiano gratuite tenute dalla stessa donna italiana espatriata che dà lezioni a Silverton. Sebbene il background di Silverton sia nell'educazione, non nel cibo, (lei gestisce la Neighborhood School, una scuola materna privata nella San Fernando Valley) la gelateria sembra essere di famiglia: alla Pizzeria Mozza di sua sorella Nancy Silverton, tutti i dessert tranne uno riguardano il gelato , realizzato in loco da Nancy e dalla pasticcera Dahlia Narvaez.

MA la passione per i semifreddi non si ferma al gelato al Milk, il gelato americano si fa epicureo. Grandi teche di vetro mostrano una dozzina di gusti di gelato fatti in casa come il caffè toffee fatto con caramelle al caramello fatte in casa, il denso cioccolato Vahlrona e il mango, fatto con frutta matura che il proprietario dello chef Bret Thompson raccoglie in un mercato asiatico vicino a casa sua . Ci sono anche panini gelato ricoperti di macaron, cioccolatini gelato fatti a mano, torte gelato e pasticcini casalinghi - e un angolo per i ritorni delle bottiglie di latte in vetro.

Thompson dice che voleva "un piccolo negozio di provincia" quando ha cambiato marcia dopo un decennio di cucina raffinata con il Gruppo Patina, dove era executive chef. Un negozio di bibite dell'Ohio degli anni '50, cioè con il suo pasticcere - Richard Yoshimura addestrato alla patina - e una vetrina nel mezzo dell'elegante West Hollywood.

"È divertente fare il gelato allo zafferano come ho fatto a Patina", dice Thompson, "ma volevo tornare alla mia infanzia". Thompson, che è cresciuto a Chatsworth, dice di essersi emozionato quando ha visto il successo di Pinkberry e ha iniziato a pensare a come avrebbe potuto portare la sua formazione europea a qualcosa di "accessibile e tutto americano" come il gelato.

E poi c'è Caffe Primo, la nuova gelateria sfarzosa nel Millennium Plaza sulla Sunset Strip. Il proprietario Tony Riviera ha chiuso il suo negozio Primo Gelato di 2 anni e si è trasferito dall'altra parte della piazza in spazi più grandi, aprendo Caffe Primo a dicembre. Questo è il gelato andato a Hollywood, con due televisori a schermo piatto impostati su spettacoli come "The Tyra Banks Show" e turisti che cercano di individuare celebrità abituali (Riviera tiene una stampa francese in miniatura per Jeremy Piven sotto le sue due macchine per caffè espresso La Marzocco arancioni).

Anche i gusti sono glam hollywoodiani, a tutto tondo: cocco-mango, cile-cioccolato e, in stagione, tartufo bianco. E, per “solo adulti”, un sorbetto al Cabernet-melograno e un gelato allo Champagne rosa.

Allora, dove è diretto tutto questo? Quest'estate potrebbe vedere nuove aperture: Pazzo Gelato ha in programma un secondo negozio nel centro dell'Arts District, e Riviera dice che aprirà anche un nuovo negozio in centro. Gail Silverton sta già cercando di aprire un altro negozio. "Forse il Westside", dice. "Abbiamo così tante persone che vengono da Brentwood con i refrigeratori."

E Thompson? "Prenderemo un camioncino dei gelati", dice. "Uno di quei camion del latte della vecchia scuola, qualcosa di molto nostalgico."

Immagina il rallentamento del traffico di West Hollywood non per le riprese di un film o per una celebrità errante, ma per le auto che si fermano per un favoloso cono gelato.


Ricetta: il gelato senza latticini più cremoso di sempre

OTTIENI CRACK | I tuorli d'uovo forniscono la ricchezza di questo gelato senza panna.

DOPO JACOB KENEDY, chef-proprietario della gelateria londinese Gelupo, ha imparato da sua madre come fare il caffè allo zabaione - un dolce italiano alla crema espresso sbattuto con tuorli d'uovo - è andato su un calcio alla caffeina. Dopo averlo preparato a colazione, pranzo e cena per settimane, aveva finalmente raggiunto il suo limite. Un giorno, senza dubbio pulsante dall'espresso, ne gettò un impasto in una gelatiera con l'idea di conservarlo per il giorno successivo. La confezione ghiacciata che ne è risultata ha così affascinato il signor Kenedy, tuttavia, che la mangiò subito e non riuscì mai a dormire quella notte.

Nei mesi estivi, quando è impensabile anche il pensiero di una tazza di caffè caldo a misura di bambola, mi piace concludere la cena con questo diversivo gelido, o concedermene uno durante una pausa caffè pomeridiana. Il suo sapore non diluito dal latte e dalla panna che si trovano nel gelato al caffè, questo dessert freddo ha l'intensità di un espresso e tuttavia la consistenza del gelato più cremoso. (Gli adesivi potrebbero inveire sul fatto che lo definisco un gelato, poiché manca del grasso di burro che normalmente definisce quel dessert. Ma cambieranno tono una volta che lo assaggeranno, non ho dubbi.) Puoi, potresti essere contento per imparare, fatelo con i fagioli decaffeinati. Ma assicurati che il caffè che usi sia forte. Non sono ammessi americani acquosi qui!

Fuori servizio: ricette estive

Ecco la nostra collezione all-star di secondi, contorni, dessert e bevande per accompagnarti durante i barbecue estivi, i picnic e le cene di tutti i giorni.

Lo zabaione congelato in questa ricetta, noto anche come zabaione e, in Francia, zabaione, è una crema pasticcera spesso servita calda sopra i frutti di bosco. Tradizionalmente preparato non con l'espresso ma con il vino dolce Marsala, è veloce da montare e quindi ideale per concludere un semplice pasto estivo in entrambi i casi. (Potete, se vi piace, fare anche il gelato al Marsala seguendo la ricetta qui a fianco, sostituendo il vino con il caffè. Avrà un sapore un po' come il tiramisù, anch'esso fatto con il Marsala.)

Servire il gelato in tazzine espresso con cucchiaini. Nelle giornate particolarmente calde, far raffreddare le coppette in freezer per 20 minuti prima di riempirle. E passa la ricetta agli amici evitando i latticini. Questo è un dolce in cui sicuramente non ti perderai.


L'origine dello Zabaglione è incerto: tre regioni italiane - Toscana, Piemonte ed Emilia-Romagna - si contendono da secoli la creazione di questa deliziosa crema pasticcera.

Anche se il nome originario è Zabaglione, attualmente in Italia viene comunemente chiamato Zabaione.

In Toscana, si dice che lo Zabaglione fosse noto fin dal XVI secolo, e molto popolare alla corte di Caterina de' Medici.

In Piemonte, la leggenda narra che lo Zabaglione sia stato inventato dai frati francescani per aiutare il vigore degli uomini! Si dice che il nome originale sia stato Sambayon, in onore di Saint Pasquale Baylon. Una variante più densa di Zabaglione è una delle quattro creme classiche usate per farcire il Cannoncini alla crema.

Probabilmente, la leggenda più interessante sullo Zabaione viene dall'Emilia-Romagna. Qui abbiamo una data precisa, 1471, e un luogo, la città di Reggio Emilia. Il racconto inizia con il capitano di ventura Giovanni Baglioni ed è un esercito accampato intorno alle mura della città. Come di solito, Giovanni Baglioni ordinò ai suoi uomini di depredare i contadini, ma quel giorno il bottino era particolarmente debole: solo alcune uova, vite e zucchero. Il capitano ordinò di mescolare e scaldare tutti questi ingredienti, creando una deliziosa crema pasticcera che in dialetto locale prendeva il suo nome: 'Zuan Bajoun', poi accorciato in Zabaione.


Gelato Italiano

In Italia uno dei miei obiettivi era scoprire il gelato. Ho provato il gelato negli Stati Uniti ma non mi è mai piaciuta la consistenza. L'ho trovato molto arioso, quasi come mangiare la neve secca aromatizzata con la panna. La mia idea era di assaggiare il gelato il più spesso possibile per vedere se lo avevamo negli Stati Uniti.

La mia prima cena fuori a Roma, ho ordinato gelato mista (gelato misto) per dessert. Ho ricevuto una coppetta di gelato alla vaniglia e al pistacchio e un bel cucchiaio d'argento.

Il cucchiaio scivolò nell'intruglio congelato verde muschiato di fronte a me e lentamente lo portai alla lingua, girai il cucchiaio e chiusi la bocca. I miei occhi si sono spalancati mentre spingevo il gelato nel cucchiaio sciogliendolo con la lingua – è stato bello – No, è stato fantastico!

Aspetta – tirando fuori lentamente il cucchiaio ho sentito alcuni pezzi duri che non si erano sciolti e poi ho sentito il sapore del pistacchio fresco mentre mordicchiavo lentamente. OMG, è favoloso, non arioso ma denso, cremoso e saporito.

Allora perché il gelato italiano è così diverso da quello di casa?

Abbiamo qualche problema negli Stati Uniti quando proviamo a riprodurre Gelato. Uno è la ricetta e il secondo sono i metodi di produzione. Il gelato made in U.S. è stato “giocato” per americanizzarlo, aggiungendo alla miscela panna e altri prodotti chimici che ne consentono la conservazione più a lungo. Quindi lo produciamo in serie e applichiamo il processo a freddo americano (come viene prodotto il gelato) che si traduce in cristalli di ghiaccio più grandi nel gelato. Successivamente, il gelato prodotto dai produttori statunitensi utilizza attrezzature americane che possono mettere troppa aria nel gelato, schiumandolo e diluendo i ricchi sapori, togliendo il gusto. Negli Stati Uniti il ​​gelato prodotto commercialmente viene congelato in massa simile al gelato in un congelatore della catena di montaggio. Ciò si traduce nella trama ariosa che ho menzionato sopra.

In Italia il Gelato Italiano è realizzato con una base di latte scremato, acqua e/o soia in piccoli lotti utilizzando il tradizionale metodo a caldo che prevede la pastorizzazione. La miscela calda viene quindi raffreddata per diverse ore in modo che le proteine ​​del latte si leghino all'acqua della miscela. Questo processo di invecchiamento si traduce in cristalli di ghiaccio più piccoli e delicati che conferiscono al gelato la sua consistenza morbida e saporita. Successivamente il gelato viene congelato velocemente in mantecatore. L'autentico gelato italiano mantiene la sua consistenza delicata e il suo sapore eccitante solo per pochi giorni, quindi viene preparato fresco in geleteria più volte alla settimana.

Il gelato è in realtà meglio per te del gelato. Il gelato, in media, ha meno grasso di burro, circa il 4%, mentre il gelato arriva a circa il 14% di grasso di burro. Quindi assicurati di assaggiare molti tipi di gelato mentre sei in Italia.

Quindi qual è la storia dietro il gelato italiano?

Sebbene gli italiani non fossero i primi a godersi il deserto ghiacciato, erano quelli che sembravano aver perfezionato le delizie ghiacciate. Nel 1565, Bernardo Buontalenti, un famoso architetto, pittore e scultore, che amava anche cucinare, realizzò un deserto ghiacciato con lo zabaione (pronunciato zah-buhl-yoh-nee), un dolce italiano a base di una miscela schiumosa e simile alla crema pasticcera di zucchero, tuorli d'uovo, vino Marsala, frutta e ghiaccio. Buontalenti fu invitato dalla famiglia Medici ad organizzare uno stravagante banchetto dove presentò la sua invenzione. Dopo il debutto del gelato al banchetto, divenne popolare tra i nobili italiani e un deserto che solo i reali potevano permettersi.

Oggi il gelato è alla portata di tutti – ma attenzione ai compratori!

Mentre ero in Italia, ho anche appreso che la produzione di massa ha invaso l'impero dei gelatieri artigianali. Trovati principalmente vicino alle attrazioni turistiche sono gusti di gelato dai colori vivaci e luminosi. Questi non sono gelati artigianali fatti a mano. Non lasciatevi abbagliare dai colori accesi, perché sono sostanze chimiche e aromi artificiali simili a quelli che troviamo nei gelati americani.

Quando cerchi un'autentica esperienza di gelato, cerca i gelati dai colori tenui della terra. Questi sono i veri sapori dell'Italia che vuoi provare. I gelati opachi e dall'aspetto noioso sono fatti a mano, freschi e contengono tutti gli ingredienti e i sapori naturali (frutta e noci vere). Non ci sono sostanze chimiche che li preservano. Quindi allontanati dal bling nel negozio all'angolo e trova le gemme nascoste dei gelati italiani.

Le tue scelte sono varie e potrebbe essere difficile capire quale sia il nome italiano visualizzato sopra il gelato –, quindi ecco una chiave per aiutarti a scegliere il tuo gusto preferito:


Zabaione Marsala Gelato

Ieri sera ho fatto questo delizioso gelato. Il gelato è un gelato all'italiana. Hanno un sapore più forte rispetto al normale gelato americano. Anche questo non è stato difficile da realizzare, gli ingredienti sono proprio come gli ingredienti della crema pasticcera. Usando panna, latte, zucchero e tuorli d'uovo. Io ho usato il marsala e il rum. Devo dire che è davvero buono e, proprio come il gelato alla fragola, è diventato un altro dei miei preferiti! Sono così buoni che sono cattivi, perché posso mangiare l'intero lotto per me stesso.

In una ciotola, mescolare questo insieme, a velocità media, circa 2 minuti. Nel frattempo :

Scaldare il composto a fuoco medio , solo fino a quando non iniziano a comparire delle bolle sul lato della pentola , togliere dal fuoco , versare il composto di latte con un flusso lento e costante nella ciotola ( uovo e zucchero ) , continuando a sbattere il composto per evitare uova strapazzate. Mescolare bene , versare nuovamente il composto nella stessa pentola , scaldare a fuoco medio per circa 4-5 minuti , il composto deve addensarsi , non far bollire ( per verificare se è cotto immergere con un cucchiaio nel composto , deve coprire il cucchiaio , e lascia il percorso quando il dito passa attraverso ) Togliere dal fuoco , aggiungere :

6 cucchiai. di buon marsala

Versare il composto nella crema pasticcera, e mescolare bene. Coprire con la plastica durante la notte e seguire le indicazioni della gelatiera il giorno successivo.

Potrebbe piacerti anche

Bolu Kukus

Berlinerkranser (biscotti al burro)

Torta al vapore indonesiana al cocco (Putu Ayu)

Lascia un commento cancella risposta

Devi essere loggato per pubblicare un commento.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.


Ok, questo dolce italiano ha una spruzzata di sherry, ma per il resto stai guardando un piatto delizioso che in realtà è piuttosto salutare.

Caricato con mirtilli e fragole, l'intero dessert arriva a circa 300 calorie. Simpatico!

Inoltre i mirtilli sono dannatamente super! Ecco alcuni benefici per la salute dei mirtilli:

  • Il mirtillo è una bacca molto apprezzata. Ha poche calorie ma è ricco di fibre, vitamina C e vitamina K.
  • I mirtilli hanno la più alta capacità antiossidante di tutti i frutti e le verdure popolari. I flavonoidi sembrano essere gli antiossidanti delle bacche con il maggiore impatto.
  • Diversi studi suggeriscono che i mirtilli e il succo di mirtillo riducono il danno al DNA, che è una delle principali cause dell'invecchiamento e del cancro.
  • L'assunzione regolare di mirtilli è legata all'abbassamento della pressione sanguigna in numerosi studi.

Il gelato italiano di Vecchitto

323 de Koven Dr., Middletown

Dagli anni '30, Vecchitto's ha sfornato (ha) gelati italiani e nel frattempo è diventato una vera istituzione. Realizzati in una gelatiera, i loro gelati atterrano a metà tra un sorbetto, una granita e un gelato. Incuriosito ancora? Hanno gusti tradizionali "ghiaccio" come limone, anguria e banana, ma anche gusti gelato come pistacchio, mandorla, ananas, cioccolato e cioccolato fondente speciale (che ha un seguito speciale). Attenzione: chiudono per la stagione a settembre quindi andateci!


Guarda il video: GELATO ALLO ZABAIONE. cremosissimo e goloso come in gelateria (Potrebbe 2022).