Ricette tradizionali

Possederlo: spray profumato in edizione limitata Golden Gecko

Possederlo: spray profumato in edizione limitata Golden Gecko


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Se sei alla ricerca di un modo più lussuoso per confezionare i tuoi delicati profumi da viaggio, l'alta profumeria House of Sillage presenterà il suo profumo spray da viaggio di lusso in edizione limitata in edizione limitata questo autunno. Conosciuto per le loro lussureggianti bottiglie di profumo, il pezzo riccamente decorato presenta un geco che striscia su un raro fiore tropicale tutto in oro 18kt; incastonato con più di 2 ct di smeraldi colombiani e oltre 4 ct di diamanti incolori, che ricoprono il design in oltre 665 gemme preziose. Tiene sotto un'oncia di profumo e viene fornito con sei fragranze della linea House of Sillage in modo da poter portare un profumo diverso in ogni luogo esotico. La profumeria sta rilasciando solo dieci degli spray da viaggio da collezione, rendendo questo il pezzo più esclusivo e unico per abbellire la tua vanità.

House of Sillage Private Collection Luxury Travel Perfume Spray è disponibile esclusivamente attraverso il loro sito Web su richiesta. Al prezzo di $ 118.000.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è quello di "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per ‘orto') è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostata all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era della Missione della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, l'allegro colore chartreuse e l'inquietante somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Posizionalo vicino a fogliame scuro e a foglia larga, come questo abbinamento con la culatta dell'orso (Acanthus mollis), in basso, all'Alice Keck Park Memorial Garden, e hai uno studio sul fogliame a contrasto sottile.

Allora a cosa stavano pensando all'Ahi Restaurant in Upper State Street? Chi ha avuto l'idea intelligente di usare il filo di nylon che il ragazzo delle consegne usa per impedire che il LA Times si disperda per mettere queste piante in perverse restrizioni sadomaso? Complimenti ad Ahi per aver cercato di migliorare un noioso muro bianco, ma pensano che non noteremmo le restrizioni passive? Sono triste di annunciare che la canna di equiseto (Equisetum hyemale) che ha avuto un ruolo centrale in questo trio da allora è passata (probabilmente ha dimenticato la parola di sicurezza). Ragazzi, se alcune delle fronde arricciate sono sulla vostra strada, è un semplice taglio per tagliarle a livello del suolo e lasciare che il resto di questa deliziosa pianta danzi la sua danza aggraziata.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico di La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per "frutteto") è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostato all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era della Missione della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

Premi Santa Barbara Not So Beautiful 2011


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, il colore chartreuse allegro e la strana somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Posizionalo vicino a fogliame scuro e a foglia larga, come questo abbinamento con la culatta dell'orso (Acanthus mollis), in basso, all'Alice Keck Park Memorial Garden, e hai uno studio sul fogliame a contrasto sottile.

Allora a cosa stavano pensando all'Ahi Restaurant in Upper State Street? Chi ha avuto l'idea intelligente di usare il filo di nylon che il ragazzo delle consegne usa per impedire che il LA Times si disperda per mettere queste piante in perverse restrizioni sadomaso? Complimenti ad Ahi per aver cercato di migliorare un noioso muro bianco, ma pensano che non noteremmo le restrizioni passive? Sono triste di annunciare che la canna di equiseto (Equisetum hyemale) che ha avuto un ruolo centrale in questo trio da allora è passata (probabilmente ha dimenticato la parola di sicurezza). Ragazzi, se alcune delle fronde arricciate sono sulla vostra strada, è un semplice taglio per tagliarle a livello del suolo e lasciare che il resto di questa deliziosa pianta danzi la sua danza aggraziata.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è quello di "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per "frutteto") è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostato all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era della Missione della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, il colore chartreuse allegro e la strana somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Posizionalo vicino a fogliame scuro e a foglia larga, come questo abbinamento con la culatta dell'orso (Acanthus mollis), in basso, all'Alice Keck Park Memorial Garden, e hai uno studio sul fogliame a contrasto sottile.

Allora a cosa stavano pensando all'Ahi Restaurant in Upper State Street? Chi ha avuto l'idea intelligente di usare il filo di nylon che il ragazzo delle consegne usa per evitare che il LA Times si disperda per mettere queste piante in perverse restrizioni sadomaso? Complimenti ad Ahi per aver cercato di migliorare un noioso muro bianco, ma pensano che non noteremmo le restrizioni passive? Sono triste di annunciare che la canna di equiseto (Equisetum hyemale) che ha avuto un ruolo centrale in questo trio da allora è passata (probabilmente ha dimenticato la parola di sicurezza). Ragazzi, se alcune delle fronde arricciate sono sulla vostra strada, è un semplice taglio per tagliarle a livello del suolo e lasciare che il resto di questa deliziosa pianta danzi la sua danza aggraziata.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per "frutteto") è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostata all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era delle Missioni della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, l'allegro colore chartreuse e l'inquietante somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Posizionalo vicino a fogliame scuro e a foglia larga, come questo abbinamento con la culatta dell'orso (Acanthus mollis), in basso, all'Alice Keck Park Memorial Garden, e hai uno studio sul fogliame a contrasto sottile.

Allora a cosa stavano pensando all'Ahi Restaurant in Upper State Street? Chi ha avuto l'idea intelligente di usare il filo di nylon che il ragazzo delle consegne usa per impedire che il LA Times si disperda per mettere queste piante in perverse restrizioni sadomaso? Complimenti ad Ahi per aver cercato di migliorare un noioso muro bianco, ma pensano che non noteremmo le restrizioni passive? Sono triste di annunciare che la canna di equiseto (Equisetum hyemale) che ha avuto un ruolo centrale in questo trio da allora è passata (probabilmente ha dimenticato la parola di sicurezza). Ragazzi, se alcune delle fronde arricciate sono sulla vostra strada, è un semplice taglio per tagliarle a livello del suolo e lasciare che il resto di questa deliziosa pianta danzi la sua danza aggraziata.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è quello di "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per ‘orto') è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostata all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era della Missione della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

Premi Santa Barbara Not So Beautiful 2011


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, il colore chartreuse allegro e la strana somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Posizionalo vicino a fogliame scuro e a foglia larga, come questo abbinamento con la culatta dell'orso (Acanthus mollis), in basso, all'Alice Keck Park Memorial Garden, e hai uno studio sul fogliame a contrasto sottile.

Allora a cosa stavano pensando all'Ahi Restaurant in Upper State Street? Chi ha avuto l'idea intelligente di usare il filo di nylon che il ragazzo delle consegne usa per impedire che il LA Times si disperda per mettere queste piante in perverse restrizioni sadomaso? Complimenti ad Ahi per aver cercato di migliorare un noioso muro bianco, ma pensano che non noteremmo le restrizioni passive? Sono triste di annunciare che la canna di equiseto (Equisetum hyemale) che ha svolto un ruolo centrale in questo trio da allora è passata (probabilmente ha dimenticato la parola di sicurezza). Ragazzi, se alcune delle fronde arricciate sono sulla vostra strada, è un semplice taglio per tagliarle a livello del suolo e lasciare che il resto di questa deliziosa pianta danzi la sua danza aggraziata.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico di La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è quello di "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per "frutteto") è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostato all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era delle Missioni della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

Premi Santa Barbara Not So Beautiful 2011


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, l'allegro colore chartreuse e l'inquietante somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Posizionalo vicino a fogliame scuro e a foglia larga, come questo abbinamento con la culatta dell'orso (Acanthus mollis), in basso, all'Alice Keck Park Memorial Garden, e hai uno studio sul fogliame a contrasto sottile.

Allora a cosa stavano pensando all'Ahi Restaurant in Upper State Street? Chi ha avuto l'idea intelligente di usare il filo di nylon che il ragazzo delle consegne usa per impedire che il LA Times si disperda per mettere queste piante in perverse restrizioni sadomaso? Complimenti ad Ahi per aver cercato di migliorare un noioso muro bianco, ma pensano che non noteremmo le restrizioni passive? Sono triste di annunciare che la canna di equiseto (Equisetum hyemale) che ha avuto un ruolo centrale in questo trio da allora è passata (probabilmente ha dimenticato la parola di sicurezza). Ragazzi, se alcune delle fronde arricciate sono sulla vostra strada, è un semplice taglio per tagliarle a livello del suolo e lasciare che il resto di questa deliziosa pianta danzi la sua danza aggraziata.


Paesaggistica sostenibile: 1830 stile La Huerta


Jerry Sortomme ha fatto di più per promuovere il paesaggio sostenibile nell'area di Santa Barbara di chiunque altro mi venga in mente. In qualità di presidente del dipartimento di orticoltura ambientale al Santa Barbara City College per ventidue anni, Jerry ha insegnato, guidato e intrattenne migliaia di studenti. Molti dei "Jerry's Kids", come alcuni si chiamano affettuosamente, sono passati a carriere in scienze ambientali, orticoltura, appalti, design e altre professioni ecologiche.

Ho incontrato Jerry non molto tempo dopo aver iniziato a lavorare per Parks and Rec nel 󈦷. Fin dall'inizio, sapevo che era una forza da non sottovalutare. A parte il suo magazzino senza fondo di conoscenze sull'orticoltura e l'ambiente, il suo senso di difesa per il suo programma di orticoltura ha fatto sì che lui e i suoi studenti frequentassero i progetti della città, con un doppio vantaggio di avere le sue classi che si sporcavano le mani in progetti del mondo reale mentre facevano un buona svolta per la loro città.

Beh, Jerry potrebbe essersi ritirato dalla SBCC nel 2003, ma è ancora immerso in una sporcizia molto storica e molto locale. Uscì dalla porta della stanza A-162 e divenne volontario come project manager e consulente per il giardino storico di La Huerta presso l'Old Mission Santa Barbara. L'obiettivo di questo progetto unico è quello di "esporre materiali vegetali specifici dell'epoca, rivelando forme d'arte, tecniche e scienza dell'orticoltura dell'era delle missioni spagnole".

In poche parole, La Huerta (spagnolo per "frutteto") è un'estensione del museo della Vecchia Missione (sotto la direzione di Tina Foss) ma si è spostato all'aperto. Questo progetto, iniziato nel 2003, sta letteralmente riportando in vita un lato dell'era della Missione della California che molte persone non conoscono, specialmente in visita a studenti di terza e quarta elementare che studiano la storia della California. (Questo è l'anno in cui i loro genitori passano tutta la notte, finendo il modello Mission San Juan Capistrano - completo di una proiezione olografica delle rondini che ritornano - che è prevista per domani.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Bene, amanti delle piante, è ora di prendere una lumaca dalla vostra graziosa brocca rosa Pepto-Bismol e rivolgere la vostra attenzione alla puntata di quest'anno di tutte le cose terribili nel mondo del giardino locale.

Lo scorso fine settimana le persone generose e brave di Santa Barbara Beautiful hanno conferito i loro riconoscimenti annuali a designer, proprietari di immobili e membri della comunità dal cuore grande. I destinatari sono i locali che prestano il loro talento, tempo e supporto per rendere la nostra zona un luogo di bellezza orticola e artistica.

Ma ora è il momento di rivolgere la nostra attenzione a The Dark Side e condividere il goffo, "Cosa stavano pensando?" esempi che si sono guadagnati i propri 15 minuti di vergogna. Non è mia intenzione puntare il dito e dire "Ewwwwwwwwwwww". La mia speranza è che, gettando questi autori nella mia critica di Cuisineart, possa impedire ai lettori di commettere i propri crimini contro l'orticoltura, e molto probabilmente diventare orgogliosi premiati in occasione di futuri eventi di premiazione.

Questa volta condivido storie di schiavitù, simulazioni di personaggi dei cartoni animati, manglers con problemi di matematica e spiegherò perché penso che la città di Santa Barbara abbia alcune "spiegazioni" da fare.

Tie Me Up, Tie Me Down (con le scuse a Pedro Almodovar)

Una delle mie piante preferite è l'asparago di Myer (Asparagus densiflora ‘Myers'). Adoro la sua consistenza morbida, il colore chartreuse allegro e la strana somiglianza con i capelli di Sideshow Bob. Cresce in ombra parziale o pieno sole, e in massa, crea un effetto morbidamente scultoreo. Place it near dark, broadleaf foliage, like this pairing with bear's breech (Acanthus mollis), below, at Alice Keck Park Memorial Garden, and you've got a study in subtle contrasting foliage.

So what were they thinking over at Ahi Restaurant on upper State Street? Who came up with the clever idea of using the nylon string the delivery guy uses to keep the LA Times from scattering to put these plants in kinky S&M restraints? Kudos to Ahi for trying to enhance a boring white wall, but do they think we wouldn't notice the passive restraints? I'm sad to announce that the horsetail reed (Equisetum hyemale) that played a central role in this threesome has since passed on (probably forgot the safe word). Dudes, if some of the frilly fronds are in your way, it's a simple snip to cut them at soil level and let the rest of this delightful plant dance its graceful dance.


Sustainable Landscaping: 1830s La Huerta Style


Jerry Sortomme has done more to promote sustainable landscaping in the Santa Barbara area than anyone I can think of. As the chair for the Environmental Horticulture Department at Santa Barbara City College for twenty-two years, Jerry taught, mentored, and regaled thousands of students. Many of "Jerry's Kids," as some affectionately call themselves, have moved on to careers in environmental science, horticulture, contracting, design, and other green professions.

I met Jerry not long after I started working for Parks and Rec in 󈦷. From the start, I knew he was a force to be reckoned with. Aside from his bottomless storehouse of horticultural and environmental knowledge, his sense of advocacy for his horticulture program made him and his students frequent partners on City projects, with a double bonus of having his classes get their hands dirty in real- world projects while doing a good turn for their town.

Well, Jerry might have retired from SBCC in 2003, but he's still eyebrow-deep in very historic, very local dirt. He stepped out the door of room A-162 and right into a volunteer position as project manager and consultant for La Huerta Historic Garden at the Old Mission Santa Barbara. The goal of this unique project is to "exhibit era-specific plant materials, revealing horticulture art forms, techniques, and the science of the Spanish mission-era."

Simply put, La Huerta (Spanish for ‘orchard') is an extension of the Old Mission's museum (under the direction of Tina Foss) but moved outdoors. This project, begun in 2003, is literally bringing back to life a side of California's Mission era many people don't know about, especially visiting third- and fourth-graders studying California history. (This is the year when their parents pull an all-nighter, finishing the Mission San Juan Capistrano model - complete with a holographic projection of returning swallows - that's due tomorrow.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Well, plant lovers, it's time to take a slug from your pretty, pink, Pepto-Bismol pitcher and turn your attention to this year's installment of all things awful in the local garden world.

Last weekend the generous, good-doing folks at Santa Barbara Beautiful bestowed their annual honors on designers, property owners, and big-hearted community members. The recipients are locals who lend their talent, time, and support to making our area a place of horticultural and artistic beauty.

But now it's time to turn our attention to The Dark Side, and share the goofy, "What were they thinking?" examples that have earned their own 15 minutes of shame. It's not my intent to just point a finger and say, "Ewwwwwwwwwwww". My hope is that by tossing these perpetrators into my Cuisineart of criticism, I can prevent readers from committing their own crimes against horticulture, and quite possibly become proud honorees at future award events.

This time around I'm sharing tales of bondage , cartoon character simulations, math-challenged manglers, and will explain why I think the City of Santa Barbara has some ‘splainin' to do.

Tie Me Up, Tie Me Down (with apologies to Pedro Almodovar)

One of my favorite go-to plants is Myer's Asparagus (Asparagus densiflora ‘Myers'). I love its soft texture, cheery chartreuse color, and eerie resemblance to Sideshow Bob's hair . It grows in partial shade or full sun, and en masse, creates a softly sculptural effect. Place it near dark, broadleaf foliage, like this pairing with bear's breech (Acanthus mollis), below, at Alice Keck Park Memorial Garden, and you've got a study in subtle contrasting foliage.

So what were they thinking over at Ahi Restaurant on upper State Street? Who came up with the clever idea of using the nylon string the delivery guy uses to keep the LA Times from scattering to put these plants in kinky S&M restraints? Kudos to Ahi for trying to enhance a boring white wall, but do they think we wouldn't notice the passive restraints? I'm sad to announce that the horsetail reed (Equisetum hyemale) that played a central role in this threesome has since passed on (probably forgot the safe word). Dudes, if some of the frilly fronds are in your way, it's a simple snip to cut them at soil level and let the rest of this delightful plant dance its graceful dance.


Sustainable Landscaping: 1830s La Huerta Style


Jerry Sortomme has done more to promote sustainable landscaping in the Santa Barbara area than anyone I can think of. As the chair for the Environmental Horticulture Department at Santa Barbara City College for twenty-two years, Jerry taught, mentored, and regaled thousands of students. Many of "Jerry's Kids," as some affectionately call themselves, have moved on to careers in environmental science, horticulture, contracting, design, and other green professions.

I met Jerry not long after I started working for Parks and Rec in 󈦷. From the start, I knew he was a force to be reckoned with. Aside from his bottomless storehouse of horticultural and environmental knowledge, his sense of advocacy for his horticulture program made him and his students frequent partners on City projects, with a double bonus of having his classes get their hands dirty in real- world projects while doing a good turn for their town.

Well, Jerry might have retired from SBCC in 2003, but he's still eyebrow-deep in very historic, very local dirt. He stepped out the door of room A-162 and right into a volunteer position as project manager and consultant for La Huerta Historic Garden at the Old Mission Santa Barbara. The goal of this unique project is to "exhibit era-specific plant materials, revealing horticulture art forms, techniques, and the science of the Spanish mission-era."

Simply put, La Huerta (Spanish for ‘orchard') is an extension of the Old Mission's museum (under the direction of Tina Foss) but moved outdoors. This project, begun in 2003, is literally bringing back to life a side of California's Mission era many people don't know about, especially visiting third- and fourth-graders studying California history. (This is the year when their parents pull an all-nighter, finishing the Mission San Juan Capistrano model - complete with a holographic projection of returning swallows - that's due tomorrow.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Well, plant lovers, it's time to take a slug from your pretty, pink, Pepto-Bismol pitcher and turn your attention to this year's installment of all things awful in the local garden world.

Last weekend the generous, good-doing folks at Santa Barbara Beautiful bestowed their annual honors on designers, property owners, and big-hearted community members. The recipients are locals who lend their talent, time, and support to making our area a place of horticultural and artistic beauty.

But now it's time to turn our attention to The Dark Side, and share the goofy, "What were they thinking?" examples that have earned their own 15 minutes of shame. It's not my intent to just point a finger and say, "Ewwwwwwwwwwww". My hope is that by tossing these perpetrators into my Cuisineart of criticism, I can prevent readers from committing their own crimes against horticulture, and quite possibly become proud honorees at future award events.

This time around I'm sharing tales of bondage , cartoon character simulations, math-challenged manglers, and will explain why I think the City of Santa Barbara has some ‘splainin' to do.

Tie Me Up, Tie Me Down (with apologies to Pedro Almodovar)

One of my favorite go-to plants is Myer's Asparagus (Asparagus densiflora ‘Myers'). I love its soft texture, cheery chartreuse color, and eerie resemblance to Sideshow Bob's hair . It grows in partial shade or full sun, and en masse, creates a softly sculptural effect. Place it near dark, broadleaf foliage, like this pairing with bear's breech (Acanthus mollis), below, at Alice Keck Park Memorial Garden, and you've got a study in subtle contrasting foliage.

So what were they thinking over at Ahi Restaurant on upper State Street? Who came up with the clever idea of using the nylon string the delivery guy uses to keep the LA Times from scattering to put these plants in kinky S&M restraints? Kudos to Ahi for trying to enhance a boring white wall, but do they think we wouldn't notice the passive restraints? I'm sad to announce that the horsetail reed (Equisetum hyemale) that played a central role in this threesome has since passed on (probably forgot the safe word). Dudes, if some of the frilly fronds are in your way, it's a simple snip to cut them at soil level and let the rest of this delightful plant dance its graceful dance.


Sustainable Landscaping: 1830s La Huerta Style


Jerry Sortomme has done more to promote sustainable landscaping in the Santa Barbara area than anyone I can think of. As the chair for the Environmental Horticulture Department at Santa Barbara City College for twenty-two years, Jerry taught, mentored, and regaled thousands of students. Many of "Jerry's Kids," as some affectionately call themselves, have moved on to careers in environmental science, horticulture, contracting, design, and other green professions.

I met Jerry not long after I started working for Parks and Rec in 󈦷. From the start, I knew he was a force to be reckoned with. Aside from his bottomless storehouse of horticultural and environmental knowledge, his sense of advocacy for his horticulture program made him and his students frequent partners on City projects, with a double bonus of having his classes get their hands dirty in real- world projects while doing a good turn for their town.

Well, Jerry might have retired from SBCC in 2003, but he's still eyebrow-deep in very historic, very local dirt. He stepped out the door of room A-162 and right into a volunteer position as project manager and consultant for La Huerta Historic Garden at the Old Mission Santa Barbara. The goal of this unique project is to "exhibit era-specific plant materials, revealing horticulture art forms, techniques, and the science of the Spanish mission-era."

Simply put, La Huerta (Spanish for ‘orchard') is an extension of the Old Mission's museum (under the direction of Tina Foss) but moved outdoors. This project, begun in 2003, is literally bringing back to life a side of California's Mission era many people don't know about, especially visiting third- and fourth-graders studying California history. (This is the year when their parents pull an all-nighter, finishing the Mission San Juan Capistrano model - complete with a holographic projection of returning swallows - that's due tomorrow.)

2011 Santa Barbara Not So Beautiful Awards


Well, plant lovers, it's time to take a slug from your pretty, pink, Pepto-Bismol pitcher and turn your attention to this year's installment of all things awful in the local garden world.

Last weekend the generous, good-doing folks at Santa Barbara Beautiful bestowed their annual honors on designers, property owners, and big-hearted community members. The recipients are locals who lend their talent, time, and support to making our area a place of horticultural and artistic beauty.

But now it's time to turn our attention to The Dark Side, and share the goofy, "What were they thinking?" examples that have earned their own 15 minutes of shame. It's not my intent to just point a finger and say, "Ewwwwwwwwwwww". My hope is that by tossing these perpetrators into my Cuisineart of criticism, I can prevent readers from committing their own crimes against horticulture, and quite possibly become proud honorees at future award events.

This time around I'm sharing tales of bondage , cartoon character simulations, math-challenged manglers, and will explain why I think the City of Santa Barbara has some ‘splainin' to do.

Tie Me Up, Tie Me Down (with apologies to Pedro Almodovar)

One of my favorite go-to plants is Myer's Asparagus (Asparagus densiflora ‘Myers'). I love its soft texture, cheery chartreuse color, and eerie resemblance to Sideshow Bob's hair . It grows in partial shade or full sun, and en masse, creates a softly sculptural effect. Place it near dark, broadleaf foliage, like this pairing with bear's breech (Acanthus mollis), below, at Alice Keck Park Memorial Garden, and you've got a study in subtle contrasting foliage.

So what were they thinking over at Ahi Restaurant on upper State Street? Who came up with the clever idea of using the nylon string the delivery guy uses to keep the LA Times from scattering to put these plants in kinky S&M restraints? Kudos to Ahi for trying to enhance a boring white wall, but do they think we wouldn't notice the passive restraints? I'm sad to announce that the horsetail reed (Equisetum hyemale) that played a central role in this threesome has since passed on (probably forgot the safe word). Dudes, if some of the frilly fronds are in your way, it's a simple snip to cut them at soil level and let the rest of this delightful plant dance its graceful dance.


Guarda il video: Spray Vs Subtext (Potrebbe 2022).