Ricette tradizionali

Montréal en Lumière: un festival gastronomico abbagliante

Montréal en Lumière: un festival gastronomico abbagliante


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Se ti stavi chiedendo come sarebbe festeggiare la tua poutine all'interno di un titanico globo di neve scintillante, ho una notizia che illuminerà la tua giornata: la prossima Montréal en Lumière è a meno di nove mesi di distanza, e offre l'alternativa più vicina possibile per realizzare la tua fantasia gelida e inverosimile. Segna il tuo calendario.

Anche se hai relegato il pensiero di affrontare le basse temperature nei più remoti recessi della tua memoria, probabilmente stai pensando: "Aspetta un secondo: cosa esattamente è questo Montreal en Lumière tutto a-avvio?" (Nel tuo accento canadese più esagerato, ovviamente). Probabilmente sei anche del tipo: "Nove mesi suonano come un tempo lungo; cosa farò fino ad allora se voglio una correzione dei festival di Montreal? Ora?" Non mettere ghiaccioli in pigiama: più tardi, ti parlerò di due grandi feste nei prossimi due mesi che ti accompagneranno fino a febbraio 2015.

(Inoltre, sono sicuro al 97% che stai massacrando la pronuncia di "Lumiere" (suggerimento: è non "Lou Meer") e non vorrai sentire la puntura di altri sguardi sporchi dei franco-canadesi di quelli che già ti daranno per aver rovinato il loro Altro parole, quindi qui.)

Ora che hai affinato la tua dizione del francese del Quebec, approfondiamo i dettagli di MEL tramite un confronto familiare: è la risposta nordica al Mardi Gras, poiché colpiscono più o meno nello stesso periodo ogni anno, sostituendo la zuppa di cipolle francese, i panini con carne affumicata , parka e un'incantevole ambientazione innevata al posto dei tipici gumbo, po' boys, collane di perline e sfilate alcoliche di New Orleans. Invece di chiassose bolle di gamberi ad Audubon Park alimentate da turisti brilli, studenti di Tulane e camion carichi di Turbodog, troverai barboni di sci, gente mondana e studenti di McGill che si mescolano intorno ai pozzi del fuoco pubblici in Rue Sainte Catherine, tostando marshmallow e arrostindo cocktail franche su spiedini di legno mentre i fiocchi di neve si posano sulla punta del loro naso.

Le bevande MEL preferite sono Labatt Blue e sidro di mele caldo, anche se Molson farà sicuramente qualsiasi cosa, e alcuni colpi di slittino di ghiaccio inseguiti con punch al rum ti faranno sicuramente sporcare se preferisci quella strada. Ma non preoccupiamoci troppo dell'alcol, come lo è questo festival non solo per ubriacarsi all'aperto nel cuore dell'inverno; si tratta di evocare i sensi attraverso l'arte in ogni modo possibile. Per coloro che sono in grado di sopportare il freddo e trovare brividi nel teatro, nelle mostre d'arte, nella musica dal vivo e nelle feste incentrate sul cibo, questo è qualcosa da mettere al culmine della tua lista di cose da fare.

La celebrazione di una settimana e mezza abbraccia tre distretti della città dell'isola e ha un programma con centinaia di chef e artisti, che mescolano gastronomia, arte e musica in un modo che consente ai partecipanti con una vasta gamma di gusti di personalizzare il proprio itinerario ideale. Le permutazioni sono molte, quindi se tu e i tuoi amici non riuscite a concordare un piano, va tutto bene; sarai in grado di separarti senza intoppi finché non trovi un evento a cui nessuno vuole perdere. Ancora più importante, la città è sicura (anche se fai attenzione ai turbolenti fratelli McGill e ai borseggiatori in luoghi affollati) e facile da navigare, con treni, taxi, navette gratuite e autobus pubblici per portarti in giro con relativa facilità.

C'è davvero è qualcosa per tutti. Che tu preferisca l'house e l'elettronica o l'indie, il rock e il folk, troverai suoni per saziare la tua anima. Sia che la tua idea di arte stimolante coinvolga schizzi a carboncino e dipinti ad olio, sculture gigantesche (fatte di cartone, forse), spettacoli di cabaret o commedie drammatiche, non avrai problemi a trovare nessuno di questi, con una serie di opzioni in ogni categoria. E che tu stia cercando una cena a lume di candela con bistecca alla tartara e foie gras in un elegante ristorante francese, o un banchetto chiassoso in cui ti sentirai incline a fare subito amicizia al tuo banchetto lungo dodici metri e con cinquanta posti a sedere tavola, troverai eventi culinari adatti ad ogni tuo capriccio. Non sentirti in colpa per averlo perso quest'anno: succede questo ogni MEL.


Montréal en Lumière Winter Festival 2019 & Nuit Blanche illumina la città

Il paese delle meraviglie invernale sta per essere illuminato! Con molte attività gratuite, fantastiche decorazioni e ottimo cibo, il Festival invernale di Montréal en Lumière 2019 si sta preparando per iniziare.

Il festival è pieno di attività invernali per tutte le età per aiutarci ad apprezzare tutta la neve e il freddo.

Certo, siamo stati sepolti sotto una tonnellata di neve e stiamo per prenderne ancora, ma facciamone buon uso!

Entra, l'annuale Festival invernale di Montréal en Lumière che inizia domani, dal 21 febbraio al 3 marzo 2019.

Festeggiamo l'inverno con divertenti attività all'aperto, spettacoli gratuiti, bar all'aperto, grandi spettacoli e arte, mostre tecnologiche e molto altro ancora!

È 8217s IL evento della stagione.

Con oltre 150 chilometri di luci, il festival trasforma Montreal in un luogo incantato e magico da non perdere.

Se non sei mai stato al festival prima, assicurati di andarci quest'anno. La maggior parte delle attività sono effettivamente gratuite.

E, per rendere le cose ancora più interessanti, la festa tutta la notte Nuit Blanche di Montreal il 2 e 8211 3 marzo è giusto in tempo per le vacanze di primavera!

La 16a edizione di NUIT BLANCHE À MONTRÉAL avranno i frequentatori del festival che sciamano per le strade della Vecchia Montreal, il Quartier des shows, l'Altopianoe nel Mile-End – tutti collegati da un servizio navetta.

Spettacoli dal vivo, mostre e musica trasformeranno Montreal in una terra da favola. Anche la famosa Città Sotterranea sarà ridisegnata con opere d'arte ovunque!

Se ciò non bastasse, la metropolitana rimarrà aperta tutta la notte del Nuit Blanche.


Annuncio

"Usa un cucchiaio della nostra vinaigrette per quattro porzioni di insalata", ha detto la sorella Karine Fortin. La suora vestita di bianco ha offerto l'assaggio a cucchiaiate di cinque miscele tra cui mirtilli rossi e lamponi con essenza di abete e sciroppo d'acero con essenza di pino.

La foresta boreale a nord del Lac St. Jean è territorio di foraggiamento per l'azienda di condimenti d'Origina di Girardville. Se sei allergico alle noci, puoi comunque ottenere il sapore dal loro condimento di radice di bardana essiccata, che sa di nocciole o mandorle. La loro radice di levistico, che profuma di sedano, può essere utilizzata come sostituto del sale. Lo svantaggio è il prezzo: i barattoli contenenti 12 grammi di questi condimenti secchi vengono venduti al dettaglio tra $ 8 e $ 12. "Si tratta di un'attività ad alta intensità di lavoro, la raccolta, l'essiccazione e l'imbottigliamento dei prodotti", ha spiegato un rappresentante.


Un'esperienza di festival del cibo e della luce e sponsorizzazione del marketing invernale

Dal 20 febbraio al 1 marzo 2020, Bell è stata ancora una volta uno dei principali sponsor di Montréal en Lumière, un favoloso festival invernale che si svolge nel vivace quartiere dei divertimenti Quartier des Spectacles di Montreal. L'attivazione del marketing di quest'anno ha caratterizzato un'intera serie di unità espositive Loki posizionate strategicamente attorno al sito del festival, ancorate da un'unità Split 20 con 4 Loki Cubes tutti disposti in fila accanto ad essa. Il mini villaggio Bell, creato per creare un'atmosfera après-ski, ha mostrato con orgoglio il sostegno del marchio a questo importante festival invernale, uno dei principali eventi del suo genere sul palcoscenico mondiale del festival invernale.

Il festival è un modo fantastico per rompere il freddo invernale, con le sue degustazioni di cibo gourmet, l'incantevole sito all'aperto e la rinomata festa invernale tutta la notte, la nuit blanche. E le installazioni dei chioschi progettate da Loki si sono adattate perfettamente. Lo Split 20 ha ospitato il marchio Bell Crave TV. One Cube aveva allestito un soggiorno con un focolare sul retro dove i frequentatori del festival potevano fermarsi e riscaldarsi. Un secondo cubo fungeva da cabina fotografica con uno sfondo in continua evoluzione e un'altalena funzionante per aggiungere un po' di divertimento all'esperienza fotografica. L'ultimo Cube ha ospitato la stazione radio Rouge con trasmissioni in diretta sul posto.

Il concetto di "villaggio" di Bell è stato progettato per il massimo impatto e una facile replica in più siti del festival. È stato anche presentato al Toboggan festival tenutosi in Quebec pochi mesi fa.


Cosa aspettarsi dentro

Il festival al coperto contiene stand di circa 20 venditori di formaggi che promuovono le loro varietà assaggiate, tra cui formaggio blu, brie e cheddar stagionati. Da non perdere il formaggio haloumi grigliato e sbriciolato, un formaggio semiduro e non stagionato ottenuto da una miscela di latte di capra e pecora, poiché è sempre uno degli eventi preferiti. Accanto al formaggio stesso si trovano produttori di birra e produttori di vino locali per consigliarti gli abbinamenti perfetti per determinati formaggi. Dopo aver fatto il pieno di bontà locale, assicurati di tornare alle tue bancarelle preferite e acquistare formaggio, vino e birra da gustare a casa. Sostenere gli artigiani locali che rendono possibile questo evento garantisce il ritorno dell'evento in futuro e ti manda a casa con dei buoni sentimenti.


Montreal en Lumière 2021

Come per molti eventi nel 2021, Montréal en Lumière ha un aspetto diverso dalla maggior parte degli anni. Il festival è programmato per svolgersi, ma è stato posticipato dalle consuete date di febbraio al 4-28 marzo 2021. E mentre le luci sono allestite in giro per la città per godersi di persona, la maggior parte degli eventi programmati si svolgono virtualmente , compresa Nuit Blanche.

La gastronomia è ancora uno degli obiettivi principali del festival e i ristoranti locali offrono pasti speciali da ritirare o da consegnare, insieme a una serie digitale di laboratori culinari ed eventi gourmet.

Assicurati di confermare le informazioni più aggiornate sulla pagina web ufficiale, poiché le modifiche e le aggiunte dell'ultimo minuto si verificano fino a marzo.


Il festival di Montréal en Lumière quest'anno pone una nuova attenzione sul cibo

Il festival di Montréal en Lumière è in pieno svolgimento con attività gratuite e a pagamento e un'offerta di nuovissimi menu degustazione creati da alcuni dei migliori chef della città.

Per la ventesima edizione del festival invernale, gli organizzatori hanno posto un focus significativo sulla gastronomia, sfruttando la vibrante scena culinaria della città.

Chef di tutto il mondo sono stati abbinati ad alcuni dei ristoranti più alla moda di Montreal per creare esperienze culinarie irripetibili.

​"Questi chef stanno lavorando con gli chef di Montreal per preparare un nuovo menu per Montréal en Lumière. Quindi, se non ci sarai durante il festival, ti mancherà di sicuro", afferma Laurent Saulnier, vicepresidente della programmazione del festival.

La scelta culinaria personale di Saulnier: Le Petit Mousso in Ontario Street Est.

Gli chef Antonin Mousseau-Rivard e Benjamin Mauroy-Langlais hanno creato un menu speciale di ispirazione locale.

Inoltre, i commensali hanno la possibilità di vedere i dipinti dell'artista del Quebec Jean-Paul Mousseau.

Mentre i conti dei ristoranti possono aumentare rapidamente, il festival ha anche opzioni più accessibili, in particolare nel nuovo "Quartier Gourmand" a Place des Festivals.

Alcune delle offerte sono convenienti fino a $ 5.

Questo fine settimana (23 - 24 febbraio), il tema del Quartier si basa su zuppe provenienti da tutto il mondo, tra cui India, Giappone e la regione della Côte Nord del Quebec.

Oltre al cibo, ci sono attività all'aperto gratuite in loco a Place des Festivals, tra cui la ruota panoramica, la zipline e lo scivolo urbano.

I visitatori possono scaricare l'app Montréal en Lumière o visitare il sito Web per prenotare un posto per queste tre attività, il che significa che non c'è attesa in coda!

Il festival durerà fino al 3 marzo e si concluderà con una grande notte di attività per Nuit Blanche sabato 2 marzo.


Puoi saltare su uno scivolo illuminato di 110 metri a Montreal gratuitamente

A Montreal, le temperature fredde non impediscono mai ai locali di divertirsi. Dopo un Igloofest particolarmente ghiacciato ma di assoluto successo, un altro epico festival all'aperto sta per consumare i quebecchesi a partire da giovedì 20 febbraio. L'evento è Montréal en Lumiére e sarà indimenticabile.

Questo evento si svolge ogni anno e incoraggia tutti ad affrontare il freddo per godersi attività gratuite tra cui spettacoli, venditori e un enorme scivolo illuminato che si estende per ben 110 metri. La cosa non è sicuramente piccola.

È impossibile non sentirsi di nuovo un bambino quando si frequenta Montréal en Lumiére. Le attività del festival sono ugualmente amate da bambini e adulti.

Quest'anno, il festival promette un sacco di cose stimolanti da vedere e da fare, inclusa una straordinaria gamma di installazioni luminose interattive.

Soprattutto, siamo così entusiasti dell'enorme scivolo luminoso. Se stai pensando che questa diapositiva sia solo per i bambini, faresti meglio a ripensarci.

Tutti sono invitati a cavalcare lo scivolo gratuitamente, non importa quanti anni hanno. Oh, e lo scivolo cambia colore mentre guidi.

Ricordi il percorso “la strada dell'arcobaleno” di Mario Kart? Questo è esattamente ciò che ti ricorderà questa diapositiva. Non può davvero essere più nostalgico di così.

Questo amato festival di Montreal è molto più di semplici attrazioni e attività illuminate. C'è infatti un intero villaggio gourmet che permetterà a tutti di scoprire i cibi locali e di abbandonarsi a tutti i sapori che rendono unica la città.

Ci saranno diverse degustazioni gratuite e incontri e saluti con alcuni dei più grandi nomi della scena gastronomica di Montreal.

Scivolo illuminato a Montréal en Lumière

Quando: da giovedì 20 febbraio a domenica 1 marzo

Indirizzo: Place-des-Arts, Montreal, QC

Perché devi andare: sentiti di nuovo un bambino mentre scendi giù da uno scivolo senza fine nel mezzo della città.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in francese su Narcity Québec.


Luminothérapie mette in luce Montreal

L'installazione Prismatica di RAW Design in Place des Festivals è una metafora luminosa del flusso e della varietà della città stessa.

Questo articolo è stato pubblicato più di 6 anni fa. Alcune informazioni in esso contenute potrebbero non essere più aggiornate.

A Montreal in questi giorni, come nella maggior parte delle città canadesi, la luce del giorno termina alle 17:00. L'effetto depressivo del pensionamento anticipato del sole è alla base del nome ironico di Luminothérapie, lo spettacolo annuale di arte basata sulla luce che è giunto al suo quinto anno in location all'aperto nel Quartier des Spectacles.

Il nucleo del centro si offre regolarmente come schermo per spettacoli di luce, comprese le numerose opere luminose della recente Biennale de Montréal. La città è innamorata della tradizione son et lumière iniziata in Francia 50 anni fa e che si è evoluta attraverso un software di mappatura di proiezione 3D che può trasformare un intero edificio in una superficie animata abbagliante.

Le due proposte Luminothérapie di quest'anno, che hanno prevalso su altre 53 proposte, hanno un'agenda più modesta. Ma uno di questi, Prismatica di RAW Design di Toronto, interviene silenziosamente e profondamente nel paesaggio urbano.

La storia continua sotto la pubblicità

Il pezzo consiste in una serie di 50 light box verticali alti più di due metri, ciascuno predisposto per ruotare sulla propria base, con un piccolo aiuto da parte dello spettatore. Questi cristalli sono sparsi sulla lunga passeggiata di Place des Festivals, di fronte al Musée d'art contemporain.

Ogni scatola trasparente ha tre lati, come un prisma, e una parte superiore inclinata. Nella base ci sono tre luci, rivolte verso l'alto e programmate per brillare e cambiare colore quando il prisma è in movimento. Fai un giro e le luci lampeggiano sulle superfici interne e volteggiano sulla neve nelle vicinanze. C'è anche un gruppo di campanelli eolici nella base, che aggiunge un debole ritmo stonato alle rotazioni lisce dei prismi.

I prismi dividono la luce rifrangendola nei colori dello spettro visibile, e c'è una complessità arcobaleno nelle tonalità che brillano attraverso i light box di Prismatica. Ma ciò che rende speciale questa installazione non è la rifrazione, ma la riflessione.

Se ti trovi vicino a uno dei prismi rotanti e guardi all'interno, puoi vedere i piani interni che si riflettono l'un l'altro. Lo spazio angusto sembra espandersi e riempire la vista, cancellando la città. La scatola delle luci diventa una sala degli specchi, con più immagini di tutto ciò che contiene, incluso il tuo stesso volto. La sua superficie cattura e riflette anche la luce dei prismi adiacenti.

Da lontano, i prismi rotanti diventano ancora più brillanti e colorati. Sembrano ammassarsi e concentrare la luce, come gioielli scintillanti. È uno spettacolo bellissimo e attira le persone. Ma una volta che hai passato un po' di tempo a camminare per tutta la lunghezza dell'installazione, quella radiosità luccicante è come l'arcobaleno che non puoi mai raggiungere. Lo spettacolo culminante di Prismatica rimane a una distanza allettante, mentre ogni sezione della mostra si mostra in una sola possibile variazione di luce e movimento.

La luce ambientale è un problema per alcune installazioni all'aperto, ma qui semplicemente risplende sui prismi rotanti, aumentandone la brillantezza. Invece di lottare per farsi notare in un paesaggio stradale già luminoso, Prismatica sfrutta la luce che già c'è. Il tutto è una macchina per raccogliere e condividere energia, metafora luminosa del flusso e della varietà della città stessa.

L'altra offerta di Luminothérapie, Fascinoscope del Luz Studio di Montreal, è una serie di otto proiezioni su larga scala sugli edifici intorno al Quartier des Spectacles. La Lanterne magique, sulla parete superiore del Théâtre Maisonneuve di Place des Arts, evoca una lanterna magica del XIX secolo come se fosse stata reinventata da Eadweard Muybridge. Le Grand Chapiteau (Big Top), al Pavillon Président-Kennedy dell'UQAM, mostra immagini stilizzate di palle di cannone umane, giocolieri e trapezisti che svettano lungo il muro.


Annuncio

Ecco i piatti offerti da Gilly e Bezy, che io e il mio compagno di tavola abbiamo provato:

Fritto julienne di porri e foglie di bietola vellutata, chips di patate e pastinaca Postmedia

Il pensiero convenzionale in cucina è che l'estremità più verde di un porro è troppo dura da mangiare da sola e deve essere tagliata, forse salvata per fare il brodo. Sorpresa: i porri fritti alla julienne andavano bene, specialmente con un bicchierino di vellutata di foglie di bietola. Anche gli scarti fritti di patate e pastinaca hanno acceso il nostro appetito.

Vellutata di sedano rapa e latte di cocco, carote stufate, tempura di bucce di sedano rapa OTTwp

Un piatto di zuppa di sedano rapa ha utilizzato la stessa strategia di frittura, questa volta con una pastella in tempura, per evitare che le bucce degli ortaggi a radice venissero consegnate alla compostiera.

Millefoglie di barbabietola gialla e zucca con tempura di buccia di zucca Postmedia

Se il trattamento in tempura ha funzionato per le bucce di sedano rapa, dovrebbe funzionare anche per le bucce di zucca che facevano parte di questo piatto a tema barbabietola e zucca.

Salmone in crosta, burro all'arancia, tartare di due verdure, tempura di finocchi appassiti, bastoncini di bietola fritti

Con le portate principali, mi sembravano esserci più sapori e tocchi gourmet insieme al mandato virtuoso della cena. Il salmone in crosta condito con burro all'arancia era un piacere per il palato ben preparato. Non sono sicuro di quale sia stata la preparazione che ha permesso di mettere in mostra la pelle di salmone sul piatto, ma preferisco la mia pelle di pesce croccante, condita e attaccata al suo filetto a questo elemento materico duro come una scheggia.

Petto e coscia di pollo con bottarga e pastis, purè di patate scorza di limone, mandorle tostate Postmedia

Mi è piaciuto questo giro provenzale sul pollo, che ha utilizzato bottarga e pastis per amplificarne i sapori.

Frollini alla provenzale, supreme di arancia, mandorle tostate e spuma di marmellata di arance Postmedia

I dessert dolci e fruttati erano un rinfrescante fine pasto.

Pere caramellate, spuma di lavanda e pere, pinoli grigliati OTTwp

Sin dall'inizio del mangiare fuori, i ristoranti hanno cercato di ottenere il massimo dai loro ingredienti, motivati ​​dalla frugalità, se non dall'imperativo di salvare il mondo. Ma come ha affermato lo chef stellato del Quebec Daniel Vezina, l'autore del libro di cucina a rifiuti zero La cuisine réfléchie: bien manger sans gaspiller (The Thoughtful Kitchen: Eat Well Without Wasting), in un'intervista del 2016: ““Entro il 2050 ci saranno 9 miliardi persone sul pianeta – e non ci sarà cibo a sufficienza. Buttiamo dal 30 al 40 per cento di ciò che produciamo. Dobbiamo trovare una soluzione". Attraverso la piattaforma di Montréal En Lumiere, Gilly e Bezy hanno offerto alcune delle loro risposte tanto necessarie a questo problema inevitabile.


Guarda il video: québec citymontreal #getaway special (Potrebbe 2022).