Ricette tradizionali

È possibile estrarre più verdure a foglia dagli scaffali? Questo esperto dice di sì

È possibile estrarre più verdure a foglia dagli scaffali? Questo esperto dice di sì

Altre verdure a foglia verde nella sezione dei prodotti, inclusi gli spinaci, potrebbero mancare presto dal tuo negozio di alimentari: ecco perché.

Acquirenti e rivenditori sono entrati in azione la scorsa settimana quando il CDC ha avvertito gli americani di smaltire la lattuga romana a causa di un'altra epidemia di E. coli (la terza quest'anno). Simile a un focolaio durante l'estate, è stato messo un divieto federale generale sulla lattuga romana. Ma un esperto del settore afferma che la natura di questo divieto significa che non solo la romana potrebbe essere a rischio di contaminazione.

Michael Droke è partner dello studio legale internazionale Dorsey & Whitney, specializzato in diritto agricolo e cooperativo. Nella sua carriera, ha lavorato a lungo con giganti dell'agricoltura e produttori di alimenti. Dopo aver appreso del divieto generale del CDC la scorsa settimana, Droke afferma che molti rivenditori potrebbero aver rimosso più della semplice lattuga romana dagli scaffali, e per una buona ragione.

Rimani aggiornato su cosa significa sano ora.

Iscriviti alla nostra newsletter quotidiana per altri fantastici articoli e ricette deliziose e salutari.

"Un richiamo di questa portata, specialmente durante la settimana delle vacanze, avrà un impatto non solo sulla lattuga romana, ma su altre verdure a foglia verde come gli spinaci", ha detto Droke. "I rivenditori ritireranno la lattuga romana e possibilmente tutte le altre lattughe/verdure a foglia verde dai loro scaffali (un processo chiamato quarantena) fino a quando non verrà trovata la fonte".

Droke dice che quasi tutte le principali catene alimentari hanno tirato la lattuga romana cruda quasi immediatamente, entro un'ora dal bollettino del CDC. Data la natura di alto profilo del caso, lo stesso giorno sono stati ritirati anche articoli contenenti romaine. Potresti chiederti perché i rivenditori dovrebbero essere preoccupati per qualcosa di diverso dalla romaine, e cos'è esattamente una quarantena al dettaglio?

"I rivenditori spesso chiamano il processo di estrazione degli articoli dagli scaffali "messa in quarantena" del prodotto", spiega Droke. "In alcuni casi, i rivenditori rimuovono anche i prodotti a foglia verde correlati a causa delle preoccupazioni percepite dai clienti. Indipendentemente da ciò, i clienti che temono l'infezione smetteranno anche di acquistare altri tipi di lattuga".

È anche vero che i batteri di E. coli possono diffondersi al contatto in molti casi, riporta il CDC, quindi se una catena di alimentari sceglie di impilare le teste di romaine a diretto contatto con altre verdure vicine, c'è la possibilità che abbiano rimosso quei prodotti per sbagliare sulla cassaforte lato.

Maggiori informazioni su E. coli e su come influenza la lattuga romana:

Droke ha anche spiegato che, in alcuni casi, i rivenditori potrebbero essere quelli che rimuovono tutte le verdure a foglia verde per paura dei reclami dei clienti.

"In alcuni casi, i rivenditori rimuovono anche i prodotti a foglia verde correlati a causa delle preoccupazioni percepite dai clienti", ha affermato. "Molte aziende con prodotti contenenti lattuga hanno aggiunto avvisi o adesivi che affermano che il prodotto "non contiene lattuga romana" per fidelizzare i clienti".

Quest'ultima epidemia romana arriva tra le notizie che gli americani stanno sperimentando più richiami e malattie di origine alimentare che mai. Il CDC ha emesso 21 avvertimenti alimentari da gennaio, rendendo il 2018 un anno record per gli allarmi alimentari nell'ultimo decennio. Con statistiche come queste, insieme alla possibilità di contaminazione incrociata, è logico che i rivenditori possano ritirare altre verdure dagli scaffali.


Riepilogo della ricetta

  • tazza di pancetta sgocciolata
  • 4 mazzi di cavolo cappuccio, senza gambi duri
  • sale qb
  • 3 tazze d'acqua (opzionale)

Scaldare il grasso della pancetta in una padella di ghisa a fuoco medio. Aggiungi le verdure. Soffriggi in padella, suppongo, dal momento che stai mescolando e friggendo, per 1-4 minuti (dipende da quanto sono dure le verdure) o fino a quando le verdure sono flosce, tenere e si sono notevolmente ridotte di dimensioni. Il grasso di maiale è buono perché aiuta a coprire l'amarezza delle verdure e ne esalta il sapore.

A questo punto, hai una scelta. Servili direttamente dalla padella con una spolverata di sale, oppure aggiungi 3-4 tazze di acqua e sale a piacere e fai bollire le verdure per 1 ora per renderle più tenere, probabilmente non dovrai nemmeno masticarle . Se non hai i denti, qui puoi vedere chiaramente da che parte andare.


Il ritorno delle epidemie

Proprio come i consumatori pensavano che forse le epidemie di E. coli del 2018 fossero un lontano ricordo traumatico, le malattie legate alla romaine sono tornate. Nei focolai iniziati nell'ottobre 2019 e proseguiti fino a dicembre, 133 persone si sono ammalate. Questo nonostante le misure prese negli ultimi due anni dagli agricoltori e dalla FDA per identificare le fonti dei focolai.

Consumer Reports sta attivamente sostenendo il miglioramento delle ispezioni e delle pratiche agricole per proteggere meglio l'approvvigionamento alimentare di lattuga. In CR, stiamo anche intervistando gli americani sulle loro abitudini e lavorando per sfatare i miti, inclusa la percezione che la lattuga confezionata "triplo lavato" sia sempre sicura, quando, in effetti, il processo di lavaggio non rimuove tutti i batteri nocivi.

"È sorprendente la frequenza con cui il pubblico consumatore di lattuga è stato esposto a batteri come l'E. coli nel corso degli anni", afferma Bill Marler, un avvocato per la sicurezza alimentare a Seattle che ha negoziato un accordo per Graham. "Ho dozzine di clienti [nel corso degli anni] le cui vite sono state completamente stravolte", dice. "Hanno avuto bisogno di trapianti di reni e hanno avuto centinaia di migliaia di dollari in spese mediche perché hanno scelto di mangiare un cibo presumibilmente sano".

In effetti, tra il 2006 e il 2019, la lattuga romana e altre verdure a foglia verde, come spinaci e sacchetti di mix primaverile, sono state coinvolte in almeno 46 focolai di E. coli multistato, secondo il CDC. Alcune ricerche mostrano che le verdure causano più casi di intossicazione alimentare rispetto a qualsiasi altro cibo, inclusa la carne di manzo.

Il costante tambureggiamento delle epidemie di E. coli legate alla romaine ha reso gli americani molto preoccupati per il consumo di lattuga. In un sondaggio Consumer Reports rappresentativo a livello nazionale del 2019 su 1.003 americani, il 52% ha ammesso di essere preoccupato di ammalarsi a causa delle verdure a foglia verde, più di coloro che sono preoccupati per gli avvelenamenti da carne di manzo, pollo o uova. Secondo i dati della società di ricerche di mercato Nielsen, le vendite della lattuga romana, che fino a poco tempo fa era la lattuga più popolare negli Stati Uniti, sono diminuite sulla scia degli scoppi del 2018, scendendo di circa $ 98 milioni a $ 465 milioni dal loro picco di $ 563 milioni nel 2017. (Iceberg ha riconquistato il primo posto.) Nel frattempo, i coltivatori di lattuga e la FDA hanno cercato di capire dove, dalla fattoria alla tavola, i batteri potenzialmente mortali si stanno facendo strada nelle foglie di lattuga.

Frank Yiannas, vice commissario per la politica alimentare e la risposta alla FDA e alto funzionario alimentare dell'agenzia, ha dichiarato a CR: "La FDA ha lavorato instancabilmente per prevenire questi [focolai]. Ma lavoreremo di più. È un'alta priorità per l'agenzia e un'alta priorità per me personalmente".

Nel frattempo, per chi vuole continuare ad ottenere i benefici per la salute delle verdure a foglia verde, esistono linee guida di sicurezza che possono aiutare a mitigare il rischio. (Vedi “I modi più sicuri per mangiare l'insalata.”)


Cerastio (Stellaria media)

Una delle prime verdure primaverili che puoi coltivare, il cerastio può conquistare rapidamente un giardino. Si diffonde rapidamente per formare un tappeto a crescita bassa, ma prospera davvero solo all'inizio della primavera con temperature fresche. Questo è abbastanza, però, per soffocare le giovani piantine in giardino. Raccoglilo giovane, in modo che non prenda il sopravvento e gustalo come un gustoso spuntino direttamente in giardino. Oppure, portalo dentro per fare la tintura di cerastio, un antibatterico naturale usato esternamente, o antinfiammatorio e antistaminico usato internamente.

Il pesto di cerastio è delicato e gustoso e un ottimo modo per conservare un grande raccolto per dopo. Dal punto di vista medico, un unguento di cerastio è ottimo per curare le mani del giardiniere dopo una lunga giornata di diserbo


I batteri dell'intestino buono amano le verdure a foglia verde, afferma lo studio

Gli scienziati hanno scoperto che una certa molecola di zucchero aiuta i microbi benefici a rivendicare spazio nei nostri sistemi digestivi.

Sospettavamo da tempo che le verdure a foglia verde facessero bene alla digestione e alla salute generale, e un nuovo studio suggerisce un motivo: promuovono i buoni batteri intestinali. In un momento in cui yogurt, kombucha e altri cibi presumibilmente probiotici stanno andando a ruba, i ricercatori hanno pubblicato nuove prove che mangiare verdure potrebbe avere un enorme impatto sui microbi dello stomaco.

Verdure come cavoli e spinaci contengono una speciale molecola di zucchero chiamata sulfochinovosio, che i nostri batteri intestinali benefici sembrano amare. E fa bene a loro: quando lo mangiano, si riproducono in modo più efficace e occupano spazio che i batteri cattivi potrebbero potenzialmente occupare. Recenti scoperte hanno collegato i batteri intestinali malsani a una notevole serie di disturbi, dall'obesità e il diabete all'ansia e alla depressione, quindi c'è più incentivo che mai a iniziare a mangiare più insalata


  • Nell'acqua usata per lavare la lattuga
  • Durante la lavorazione, inclusi affettatura e insaccamento
  • Nel terreno o fertilizzante durante la crescita
  • Nell'acqua di irrigazione

La contaminazione potrebbe essersi verificata durante la lavorazione in fabbrica, in particolare durante la pulizia, l'affettatura e l'insaccamento delle insalate, ha affermato il professore associato di epidemiologo dell'Australian National University, Martyn Kirk.

La salmonella può essere contratta per via orale attraverso il consumo di alimenti contaminati da feci umane o animali, secondo una pubblicazione Food Standards Australia New Zealand.

Molti dei 24 prodotti Tripod Farmers richiamati dagli scaffali dei supermercati dopo che decine di persone si sono ammalate di avvelenamento da salmonella sono stati etichettati come "lavati e pronti da mangiare".

"L'onere dell'industria alimentare è garantire che se un alimento pronto, come la lattuga in busta, dice che può essere consumato senza essere lavato, non dovrebbe contenere batteri come la salmonella", ha affermato il professore associato Kirk.

"Se non possono garantirlo, allora dovrebbero assicurarsi che i consumatori sappiano che devono lavare i prodotti."

L'acqua utilizzata per irrigare la lattuga durante la crescita, il terreno o il fertilizzante potrebbero anche contenere feci di animali infetti.

Il professore associato Kirk ha affermato che si stima che il 72% delle infezioni da salmonella in Australia derivi da alimenti contaminati.

"È praticamente impossibile per i consumatori identificare quale prodotto è contaminato dalla salmonella, poiché non influisce sul gusto o sull'odore", ha affermato.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani del Victoria sta indagando sulla fonte della contaminazione.


I richiami di insalata in busta evidenziano i rischi batterici dei prodotti preparati

L'insalata in busta è un modo semplice e veloce per ottenere le tue verdure, ma una serie di richiami sta evidenziando un fatto non così appetitoso: i prodotti preparati comportano anche un rischio maggiore di contaminazione batterica.

Tra l'ennesimo richiamo di insalata che cade nel bel mezzo delle festività natalizie, gli esperti di salute affermano che non è necessario eliminare frutta e verdura fresche dalla diffusione delle vacanze, ma ci sono modi per mitigare il rischio di malattie di origine alimentare.

La prima cosa è capire che i prodotti prelavati e tritati non sono sempre così puliti come sembra, afferma l'esperta di sicurezza alimentare Jennifer Ronholm, assistente professore nelle facoltà di scienze agrarie e ambientali presso la McGill University.

"Sappiamo che la lattuga in busta è intrinsecamente più problematica per la contaminazione rispetto alla lattuga non in busta (o) semplicemente comprare una testa di foglia o iceberg o romaine o qualsiasi altra cosa", dice Ronholm, notando che la roba in busta include occasionalmente succhi che sono un ottimo mezzo per la crescita batterica.

"Quando tagli le verdure a foglia verde per una delle insalate in busta, i batteri possono effettivamente entrare nelle ferite della pianta e nascondersi all'interno delle foglie…. Queste foglie vengono lavate in acqua clorata per decontaminarle in superficie, (ma) una volta tagliate potresti avere batteri all'interno delle foglie."

Nel frattempo, una testa di iceberg o romaine ottiene un singolo taglio alla radice, che i consumatori dovrebbero tagliare di nuovo quando portano la testa a casa, oltre a perdere le foglie esterne, dice.

Diversi grandi richiami e avvertimenti nelle ultime settimane hanno sollevato ulteriore preoccupazione per le verdure a foglia verde in particolare.

L'8 dicembre, la Canadian Food Inspection Agency ha richiamato una specifica varietà di Sunflower Crisp Chopped Kit a marchio Fresh Express dopo che la loro indagine su un focolaio di malattie di origine alimentare ha rilevato E. coli O157: H7. A partire dall'11 dicembre, l'Agenzia per la salute pubblica aveva collegato il ceppo particolarmente sgradevole a 24 malattie, tra cui sei persone ricoverate in ospedale. Una persona ha sviluppato un tipo di insufficienza renale.

L'agenzia ha avvertito i consumatori di gettare via i prodotti interessati e di disinfettare i contenitori utilizzati per conservarli, poiché questo ceppo di E. coli è particolarmente dannoso per le donne in gravidanza, quelle con sistema immunitario indebolito, i bambini piccoli e gli anziani.

Quel richiamo è arrivato sulla scia di un altro il 3 dicembre in cui la CFIA ha richiamato una specifica varietà di insalata di cavolo del marchio President's Choice dopo aver rilevato una possibile contaminazione da salmonella.

Poi c'è l'ampio avvertimento negli Stati Uniti e in Canada di evitare tutta la lattuga romana coltivata a Salinas, in California o vicino, a causa di un'epidemia di E. coli, comprese le insalate miste, le teste intere e la lattuga romana in involtini di insalata.

La CFIA afferma che richiede a tutte le importazioni romane dalla California di dimostrare che non proviene dalla regione di Salinas.

Nonostante le paure, il ricercatore alimentare Sylvain Charlebois afferma che campanelli d'allarme così frequenti mostrano che il sistema funziona. Lo ha contrapposto alla confusione di un simile spavento di lattuga romana un anno fa.

"L'anno scorso, le festività natalizie sono state un completo disastro per le verdure a foglia verde perché non siamo mai stati in grado di ricordare nulla", afferma il professore della Dalhousie University, che è direttore del laboratorio di analisi agroalimentare di Dalhousie.

"Non sapevamo dove fosse la fonte dell'epidemia fino a molto tardi."

Gli investigatori della sicurezza alimentare hanno perfezionato i metodi di rilevamento per tracciare la contaminazione, anche nei casi in cui un mix di verdure potrebbe coinvolgere più aziende agricole di varie regioni, afferma.

"Questa è la nuova normalità", ha aggiunto Charlebois di una rete sempre più complessa per soddisfare la domanda dei consumatori per una varietà di verdure fresche.

"Non appena hai un prodotto richiamato, colpisci milioni di consumatori perché i canali di distribuzione sono così diffusi ora."

In effetti, un nuovo studio rileva che le verdure a foglia verde sono state tra i principali prodotti alimentari ricordati tra il 2000 e il 2017.

Il professore di scienze alimentari Lawrence Goodridge dell'Università di Guelph ha collaborato con i ricercatori di Dalhousie per scoprire che 10.432 prodotti sono stati ritirati dagli scaffali dei negozi, la maggior parte dei quali carne, noci, formaggio e verdure a foglia verde.

Carne e pollame rappresentavano oltre il 31% degli alimenti richiamati, mentre noci e semi rappresentavano l'11% dei richiami. Il formaggio era il 9% e le verdure a foglia verde l'8%.

Salmonella e listeria monocytogenes erano responsabili ciascuna di circa un quarto dei richiami, mentre E. coli 0157:H7 rappresentava il 12,7%.

"Una regola pratica è che più un prodotto viene manipolato, maggiori sono le possibilità di contaminazione", afferma Goodridge, del Canadian Research Institute for Food Safety presso l'Università di Guelph.

Anche se la lattuga riceve più lavaggi in un bagno clorato, tali risciacqui non eliminano completamente l'E. coli o la salmonella, che tendono a provenire dalla contaminazione fecale, dice, notando che gli animali possono correre attraverso il campo e contaminare l'irrigazione o la verdura vera e propria. .

Una forte pioggia può anche inviare letame dalle vicine strutture per animali al sistema di irrigazione o al suolo.

Listeria si trova naturalmente ovunque e ama crescere in aree umide e umide, dice Goodridge. Ciò include gli impianti di trasformazione alimentare, dove può prosperare se l'attrezzatura non viene pulita correttamente.

Tuttavia, Ronholm afferma che l'approvvigionamento alimentare del Canada è molto sicuro e che il rischio di malattie di origine alimentare è molto basso.

"Realisticamente è un compromesso che il consumatore deve fare e riconoscere che sta facendo", dice.

"Per il mio stile di vita, sono disposto a sacrificare un po' di sicurezza per la comodità dell'insalata in busta."

Questo rapporto di The Canadian Press è stato pubblicato per la prima volta il 17 dicembre 2019


1. Rucola

Chiamata anche rucola, la rucola ha un sapore pungente e pepato che risveglia il palato che molti chef rock star sfruttano. Ricco di più nitrati di quasi qualsiasi altra cosa al supermercato, fare tutto il coniglio può essere una buona notizia per il modo in cui funzionano i muscoli.

Un recente studio in Giornale di nutrizione scoperto che una maggiore assunzione di nitrati nella dieta può migliorare la forza muscolare e la resistenza. Quando consumi nitrati, il tuo corpo li converte in ossido nitrico. Quell'ossido nitrico dilata o apre i vasi sanguigni e questo porta a un migliore flusso sanguigno in aree importanti come i muscoli. Questo stesso effetto di dilatazione può aiutare a ridurre i valori della pressione sanguigna per una migliore salute del cuore. La rucola distribuisce anche quantità lodevoli di beta-carotene e vitamina K benefica per le ossa.

Come intrufolarsi di più: La rucola è un'aggiunta rivoluzionaria al pesto. Puoi anche mescolarlo a piatti di pasta, aggiungere al formaggio grigliato, usarlo come base per ciotole di cereali e gettare manciate sulla pizza dopo che è stata sfornata.


Mito n. 1: i verdi di carota contengono alcaloidi (che sono composti amari tossici prodotti da una pianta) e tutti gli alcaloidi sono dannosi perché sostanze come la caffeina e la cocaina sono alcaloidi.

Sorpresa — Tutti le verdure a foglia verde (incluse le verdure "buone per te" come spinaci e cavoli) contengono livelli e tipi di alcaloidi variabili, alcuni più alti di altri.

Gli alcaloidi sono composti chimici che si ritiene facciano parte dei meccanismi di difesa di una pianta.

Le nostre amate brassiche e belladonna contengono tutte alcaloidi tropanici (una classe di piante che include la cocaina) e potresti essere sorpreso di apprendere che la nicotina è naturalmente presente in cavolfiori, pomodori, patate e melanzane.

In effetti, le melanzane hanno alcuni dei più alti livelli di nicotina nella famiglia della belladonna, ma non devi farti prendere dal panico, perché dovresti mangiare oltre 20 sterline di melanzane in una sola seduta per ingerire la stessa quantità di nicotina che si trova in una sigaretta.

Se ti sei mai chiesto perché il cioccolato ti fa sempre sentire così bene, è perché contiene un altro alcaloide, la teobromina, che funziona come un leggero stimolante.

Detto questo, gli alcaloidi si trovano in molti dei nostri alimenti, ma non in quantità effettivamente efficaci, e non tutti gli alcaloidi sono nemmeno tossici. Ma se consumato in quantità grossolane, qualsiasi cosa, anche l'acqua, può diventare “tossica.”

La chiave è consumare con moderazione. Organismi diversi gestiscono gli alimenti in modi diversi.

Puoi spremere le cime delle carote e raccogliere i benefici di tutti i loro nutrienti. Ma probabilmente non è una buona idea spremere un'intera testa di quelle verdure di carota nel tuo frullato (e le tue papille gustative non lo vorrebbero), così come non è una buona idea mangiare insalate di spinaci ogni giorno.

In effetti, alle persone che seguono diete a base di succo verde viene spesso consigliato di ruotare frequentemente le verdure nel raro caso in cui i loro corpi inizino ad accumulare gli stessi alcaloidi (che potrebbero portare a reazioni avverse).

Questo non vuol dire che dovresti stare lontano dalle verdure, ma semplicemente mangiarne una buona varietà in modo da ottenere molti alcaloidi diversi in quantità diverse.

(Nel caso tu sia curioso, gli alcaloidi trovati nelle cime delle carote sono pirrolidina e daucina.)

Per quanto riguarda l'idea sbagliata che l'amarezza significhi che è un male per te, al contrario. Le cime di carota sono davvero amare, ma questo non è un indicatore del fatto che siano buone o cattive per la salute.

L'amarezza è un gusto soggettivo che viene tramandato nei tuoi geni. (E se l'amarezza equivalesse al male, sicuramente mi mancheranno i cavoli, i cavoletti di Bruxelles, il radicchio e la rucola!)

Diamo una svolta a questo primo mito. Andando avanti…


Walmart traccerà le verdure sulla blockchain dopo un'epica paura della lattuga

I funzionari sanitari, che stanno studiando come applicare la tecnologia blockchain ai problemi di salute pubblica, si sono consultati con Walmart per migliorare la tracciabilità dell'approvvigionamento alimentare.

Inserito il 24 settembre 2018 alle 15:01 ET

Dopo che centinaia di persone negli Stati Uniti si sono ammalate dopo aver mangiato lattuga romana contaminata all'inizio di quest'anno, Walmart, insieme a molti altri rivenditori di generi alimentari e ristoranti, ha ritirato i prodotti potenzialmente contaminati dai loro scaffali dopo che i regolatori hanno emesso un avvertimento. La società afferma che l'epidemia avrebbe potuto essere arginata prima se ci fosse stato un modo più semplice e veloce per rintracciare ciò che le persone avevano mangiato.

Walmart pensa che la tecnologia blockchain potrebbe essere la soluzione. La società big-box ha lavorato per più di un anno con IBM e 11 aziende alimentari per sviluppare una rete di tracciabilità alimentare abilitata alla blockchain. Ora, Walmart e la sua consociata, Sam's Club, richiederanno ai loro fornitori di verdure a foglia verde di utilizzare la sua tecnologia blockchain per implementare la tracciabilità end-to-end in tempo reale alle aziende agricole entro un anno, ha annunciato oggi la società.

La società afferma che la sua tecnologia blockchain migliora notevolmente l'efficienza. In un primo test, il vicepresidente della sicurezza alimentare di Walmart, Frank Yiannas, ha portato dei manghi a fette e ha chiesto al suo team di "fermare tutto ciò che stavano facendo e rintracciare quel prodotto fino alla sua origine in una fattoria", ha detto un portavoce a BuzzFeed News. "Ci sono voluti quasi sette giorni, poiché i metodi di tracciamento odierni sono antiquati, a volte eseguiti con carta e matita". Ma usando la blockchain, quel processo di tracciamento può essere eseguito in 2,2 secondi.

"Immagina se la blockchain sarebbe stata in grado di fare ciò che ha fatto nei nostri progetti pilota", ha detto il portavoce in merito all'epidemia di lattuga romana.

"Abbiamo dovuto eliminare tutta la lattuga romana perché non c'era modo di identificare con precisione quale lattuga provenisse da Yuma [la regione da cui proveniva la lattuga contaminata] rispetto ad altre regioni in crescita. Non solo ha colpito Walmart, ma tutti i negozi al dettaglio e persino i ristoranti. Tutta la Romaine doveva andarsene".

I codici a barre, uno strumento comune di gestione della catena di approvvigionamento, "non sono una catena continua (ad es. distributore, agricoltore, ecc. Potrebbero utilizzare codici diversi lungo il percorso)", ha affermato il portavoce di Walmart in una e-mail. E anche se "utilizzassero lo stesso codice a barre, il database sarebbe comunque diverso in base al rivenditore. Stiamo eliminando la doppiezza all'interno della catena di approvvigionamento e creando un sistema condiviso".

I Centers for Disease Control and Prevention, che hanno lavorato con IBM sull'applicazione di soluzioni blockchain ad altri problemi di salute pubblica, come la crisi degli oppioidi, si sono consultati con Walmart sul miglioramento della tracciabilità per aiutare i funzionari della sanità pubblica a indagare sui focolai di malattie di origine alimentare e trovare la fonte di cibo contaminato.

Come ha spiegato il MIT Technology Review in un articolo sul CDC e la blockchain sanitaria, "un complesso miscuglio di accordi sull'utilizzo dei dati e regole sulla privacy del governo dettano quali membri possono accedere alle informazioni e quali possono modificarle. Questo rallenta le cose. Un numero di ulteriori processi, a volte manuali, sono necessari per assicurarsi che l'organizzazione o la persona corretta abbia inviato o ricevuto i dati corretti e che siano stati utilizzati correttamente. Una blockchain può automatizzare questi passaggi."

Walmart ha affermato che l'obiettivo del suo nuovo sistema blockchain è "contribuire a ridurre il numero di persone che si ammalano durante gli incidenti alimentari, riducendo allo stesso tempo le perdite per rivenditori e fornitori durante un richiamo". Le informazioni sulle verdure a foglia verde di Walmart non saranno immediatamente disponibili per i consumatori, ma "questo è nella nostra tabella di marcia", ha affermato il portavoce.


Guarda il video: Lukács 17 (Gennaio 2022).